IT Login
IT

Le 5 reti in cui puoi finire con il tuo matrimonio…

Maicol Galante PhotographerScopri di più su “Maicol Galante Photographer”
Maicol Galante Photographer

Stai pensando alla sua rete familiare, formata da mamma gelosa, zie saccenti, sorelle iperprotettive, cugine invadenti e papà rassegnato? O a quella dei compagni del calcetto che dopo ogni partita si riuniscono a casa sua per bere birra e mangiare pizza, hamburger e patatine fritte fino a notte fonda? Oppure a quella delle ex-fidanzate che cercheranno in tutti i modi di convincerlo a non sposarti (senza riuscirci, ovviamente), stile “Il Matrimonio del mio migliore amico”? Niente di tutto questo! Io oggi vorrei parlare dei network fisici e virtuali che riuniscono quelle donne creative e determinate che riescono a fare della loro passione, un vero e proprio lavoro e trovano, proprio nel settore dei matrimoni, il loro spazio ideale, probabilmente perché si tratta di un settore nuovo in Italia, che si è sviluppato e sta crescendo negli ultimi anni e in cui, quindi, c’è ancora spazio per proposte creative, originali e all’insegna di quella cura dei particolari e dello stile che oltreoceano è ormai tradizionale, ma nel nostro Paese è ancora “pionieristica”. Se inizierai a frequentare queste reti, le incontrerai e non potrai più fare a meno di loro: sono Wedding o Party Planners, Event Designers, Stiliste, Fotografe, Videomakers, Artiste o Artigiane, Crafters, Make-up artists, Cuoche, Flower Designers, Calligrafe… Cercale, seguendo i consigli di questo articolo, perché ti aiuteranno ad organizzare il matrimonio perfetto che hai sempre desiderato!

  • 1. Milano Wedding Meetup

Le jour du Oui – foto via facebook.com/pages/Le-Jour-du-Oui/206640962766993

Si è svolto lo scorso martedì 21 aprile il primo Milano Wedding Meetup, un incontro informale aperto a tutti i professionisti del settore dei matrimoni, organizzato da Cristina di Giovanna, Wedding Planner di Le Jour du Oui, e Sofia Barozzi, Flower Designer de Il Profumo dei fiori, con l’obiettivo di creare un momento di scambio di esperienze e idee e di condivisione di pensieri. Noi c’eravamo (#Zankyouneverstops, per citare l’hashtag utilizzato da Costanza nel suo articolo sulla partecipazione alla Milano Vintage Week!), non poteva essere altrimenti. È stato davvero piacevole poter re-incontrare amici e amiche, dare un volto a nomi come Ilaria-le-Mille-e-una-Nozze o Laura-La-Weddy, Laura-Ennefoto o Laura-Rav-Design…(certo che con tutte queste “Laura” è anche difficile districarsi…); ma è stato bello anche conoscere nuove, interessanti colleghe (un paio di loro sono già state assoldate per uno dei prossimi articoli…).

Le jour du Oui – foto via facebook.com/Le-Jour-du-Oui

È stata, insomma, quell’occasione che quando si verifica dici “ma perché non lo abbiamo mai fatto prima?”: nelle piacevoli ore che abbiamo passato in una serata di Primavera nel giardino segreto del ristorante 4CENTO a Milano, abbiamo definito i dettagli di un progetto di cui stiamo parlando da tempo, ci siamo scambiate idee per nuove collaborazioni, ma abbiamo anche riso, scherzato e, soprattutto, spettegolato un po’, per onorare la nostra natura di donne! Quello che abbiamo capito, parlando con i partecipanti, è che spesso e volentieri, al di là di una sana competizione (che fa bene a tutti, soprattutto ai prezzi) si cerca di collaborare, di integrare le proprie competenze e di supportarsi, in modo da offrire un servizio completo, di qualità, originale e su misura per ogni coppia di sposi. Ecco perché se cerchi in questa rete potrai trovare facilmente tutto quello che ti serve per il tuo matrimonio e senza troppa fatica! Per dovere di cronaca, martedì sera non c’erano solo donne, c’erano anche i ragazzi di Matrimoni all’Italiana, ad esempio, ma non erano i soli… Vuoi vedere qualche foto dell’evento? Letizia e Viola di L&V Photography le hanno raccolte qui.

  • 2. The Love Affair

Le jour du Oui – foto via facebook.com/Le-Jour-du-Oui

A tirare le fila della seconda “rete” di cui voglio parlarvi sono sempre Cristina e Sofia, accompagnate dalla fotografa Elisabetta Marzetti Photography, dalla designer di originalissimi bouquet Ludovica Febbroni di V as Love, dalla graphic designer Arabella Marsili di Caratterino e supportate dalla Digital PR Carolina Rimondi. Sto parlando di The Love Affair – into the trends, breaking the rules: un evento, una festa, un luogo dove scambiarsi le idee all’insegna di un matrimonio creativo e non tradizionale. La prima edizione di questa fiera non convenzionale dedicata ai matrimoni si è svolta lo scorso ottobre a Milano e ha registrato la partecipazione di 1200 persone (per la serie #Zankyouneverstops, la nostra Simona c’era: potete leggere qui il suo resoconto)!

Le jour du Oui – foto via facebook.com/Le-Jour-du-Oui

The Love Affair è prima di tutto un luogo d’incontro per futuri sposi, dove poter conoscere dal vivo tutte le migliori realtà creative del mondo matrimonio e non solo, ma sicuramente è, anche per gli espositori, un momento di confronto “fra simili” e un’occasione per mettersi in gioco. The Love Affair fa della qualità dell’offerta un punto di forza assoluto: gli espositori vengono selezionati sulla base non di criteri commerciali (del tipo, “basta che paghi”), ma sulla base della creatività e dell’originalità dell’offerta. In poche parole, quello che trovi a The Love Affair, non lo trovi facilmente altrove, non si tratta della solita fiera dove chi paga partecipa ed è una lotta a chi offre servizi (spesso standardizzati) a prezzi inferiori: è la proposta creativa che viene premiata ed è anche quella che cercano molte coppie di sposi! Visto il successo riscontrato, il team organizzativo a già fissato la data per la prossima edizione: 24-25 ottobre (sempre a Milano, presso Le Officine del Volo). Segnatevi questa data se avete in programma di sposarvi nel 2016, non potete assolutamente mancare!

  • 3. Unconventional Happening – Fiera del tuo stile

Unconventional Happening – foto via facebook.com/UnconventionalHappening

In tema di fiere non convenzionali dedicate ai matrimoni, non posso non citare Unconventional Happening – Fiera del tuo stile, un po’ perché è una mia creatura (sono vice-presidente dell’Associazione Officina non Convenzionale, che promuove, fra l’altro, proprio questa iniziativa), ma poi perché credo che Valeria, ormai ex-blogger di Spose non Convenzionali (qui puoi leggere il nostro saluto al blog, in occasione della sua chiusura), abbia avuto, ormai due anni fa, davvero un’intuizione visionaria (qui il racconto di come è iniziata): creare un luogo di incontro, conoscenze, scambio e visibilità per quella comunità di donne di cui ho parlato all’inizio dell’articolo, donne equilibriste che, con impegno e creatività, hanno saputo esprimersi e realizzarsi professionalmente nel mondo dei matrimoni, trovando soluzioni innovative per il proprio lavoro.

Unconventional Happening – foto via facebook.com/UnconventionalHappening

Nel corso dei due eventi (il primo si è svolto a Roma il 1° marzo e il secondo il 22 novembre 2014) tante professioniste più o meno “note” del settore – Barbara aka Fatamadrina, Caterina de L’Idea Grafica, la stilista Nadia Manzato, Miriam Lepore aka La Cynique Romatique e editor del magazine Say Yep, MariaRita di Con le ballerine verdi, Raffaella Ferrari, Sara Cattaneo Lab e le ragazze di The Friday Project per citarne solo alcune – Wedding e Party Planners, Event, Graphic e Flower Designers, stiliste, ma anche artiste, crafters, designers e bloggers, si sono conosciute, hanno incontrato potenziali clienti, stabilito connessioni, sinergie, collaborazioni che potessero aiutarle a rispondere alla sempre più urgente domanda di eventi e servizi non convenzionali, cosa che le fiere tradizionali in questo settore non offrono assolutamente! Chi partecipa a Unconventional Happening come espositore vuole mostrare il proprio stile, mettendosi in gioco in prima persona, con eventi, lezioni, laboratori e workshop in cui far capire cosa sa fare davvero, per proporsi al di là dello spazio di uno stand, per entrare in contatto diretto con colleghi o possibili clienti, in un clima di festa, bellezza e “glitter”. I futuri sposi – ma non solo, perchè Unconventional Happening si rivolge a chiunque abbia voglia di partecipare a un evento diverso dal solito – trovano spunti, idee (dalle partecipazioni, all’abito da sposa, dal make-up ai fiori…) e soprattutto conoscono professioniste del settore che non vedono l’ora di creare la magia di un matrimonio. E questi due mondi, domanda e offerta, si incontrano attraverso l’esperienza, in maniera diretta, fisica, chimica… perchè di un’idea creativa e non convenzionale bisogna innamorarsi e poi bisogna crederci: è question di scintille!

Unconventional Happening – foto via facebook.com/UnconventionalHappening

Per restare aggiornata sulle prossime date, ma anche per entrare a far parte di questo network, se sei una donna/imprenditrice di te stessa/creativa, oltre che una futura sposa, segui la pagina FB di Unconventional Happening, una rete in cui le cose si fanno insieme, mettendo in comune quello che si ha per concretizzare passioni, far nascere nuovi progetti e nuove opportunità.

  • 4. Rete al Femminile

Rete al Femminile – foto via gioiagottini.com

Rete al femminile è un network per donne che lavorano in proprio e che si sostengono a vicenda, nata a Torino nel marzo 2013 su iniziativa di Gioia Gottini e presente ormai in 30 città italiane: il concetto che sta alla base della Rete è che le donne, quando innestano i loro talenti in un terreno fertile, di sostegno e di rispetto reciproco, danno il meglio di sé. Questa rete nasce, quindi, con lo scopo di promuovere il talento delle donne che lavorano in proprio (free lance, libere professioniste, imprenditrici, a partita iva, che fondano società o startup, che hanno un’attività solo on line o un negozio…) consentendo loro di sostenersi a vicenda e di creare collaborazioni e partnership. Come quella nata all’interno della Rete al Femminile di Milano, Nozze allo Zenzero: 6 ingredienti unici e irrinunciabili per un matrimonio fuori dai clichè: Manuela Imperiali, responsabile di Reluna (che abbiamo già incontrato qui), centro estetico con un programma dedicato alla future spose, per aiutarle a vivere il momento del matrimonio con serenità e in armonia con se stesse; Lavinia Basso e Silvia Ruju, di Reportage a Trois (che ci hanno presentato qui le loro idee per un matrimonio divertente), il servizio che permette di avere un reportage giornalistico del giorno del matrimonio, con foto, interviste agli ospiti e aneddoti divertenti; Angela Bianchi di VirgoImage, personal shopper e consulente di immagine che segue le spose nella scelta dell’abito (ma anche le inviate, leggete qui); Elisa Scagnetti, che propone la scelta dei fiori e della disposizione degli spazi del ricevimento secondo le regole del Feng Shui; Anna Marras, di Interno Creativo, progettista di interni e stylist, che offre servizi di restyling e arredamento della casa degli sposi; Claudia e Angela di FormeNobili, designer di gioielli personalizzati e unici. Cosa aspetti a cercare se la Rete è anche nella tua città? E se ancora non c’è… potresti aprirla tu e diventarne leader!

Rete al Femminile – foto via facebook.com/ReteAlFemminileMilano

Se passi da Milano il 5 maggio e vuoi conoscere meglio questo network, cosa fa e le sue potenzialità, puoi partecipare all’evento Women Tree, alla Fabbrica cdel Vapore. Durante l’evento, dalle 11.00 alle 23.00 si susseguiranno workshop, sessioni individuali e laboratori gratuiti e aperti a tutti, suddivisi per aree tematiche, con lo scopo di esplorare ogni sfaccettatura delle donne di oggi: la donna che vive la sua casa (gli ambienti e tutto ciò che rimanda al mondo domestico compresa la cucina), la donna creativa (artigianato e discipline artistiche), quella che è moglie e madre (famiglia & bambini), il suo rapporto con l’alimentazione e la femminilità (immagine, look e accessori), ma anche la donna che si prende cura di sé, per trovare sempre nuove energie (benessere e salute) e che nel lavoro trova soddisfazione (rinascita personale e professionale), senza dimenticare la donna economa (soldi e finanza), quella tecnologica (vita digitale) e quella che si comunica e si valorizza (brand image e comunicazione).

  • 5. NetworkMamas

NetworkMamas – foto via facebook.com/networkmamas

Hai organizzato quasi tutto (magari con l’aiuto delle nostre directory fornitori) ma ti manca ancora l’ultimo dettaglio? Sei alla ricerca di un tema grafico per il tuo matrimonio, dell’impaginazione delle tue partecipazioni, di un consiglio su un aspetto specifico dell’organizzazione? Ecco, in tutti questi casi, ma non solo, ci sono le NetworkMamas, una community di mamme lavoratrici in proprio, professioniste qualificate, affidabili, che preferiscono lavorare da casa per poter badare ai bimbi e, quindi, offrono consulenze e servizi a distanza (via videochat).

NetworkMamas – foto via facebook.com/networkmamas

L’idea di Cristina Interliggi, una delle founder, è che le donne e le mamme in particolare, siano spesso penalizzate dal sistema lavorativo, ma che sia possibile realizzare un piccolo ecosistema economico, non alternativo ma integrato in quello ufficiale, nel quale le mamme possano telelavorare in condizioni ideali, tra le altre cose scambiandosi esperienze e talento, fungendo da tutor una dell’altra, a seconda della propria esperienza. Le Mamas offrono servizi a 360° in tutti gli ambiti, non solo legati al matrimonio: sono avvocati, commercialiste, psicologhe, coach… e chi lo sa, fra un po’, quando sarai mamma anche tu, magari potrai diventare una di loro!

*********

Hai scelto la tua rete? Ma ne ho ancora una in serbo: vuoi finire nella rete di Zankyou? Ti piacerebbe far vedere a tutta la community di Zankyou quanto è stato bello il tuo matrimonio? Vuoi raccontare tutti i preparativi? O semplicemente lasciare dei consigli a chi è in procinto di sposarsi? Allora sposati (o decidi di sposarti) e poi compila questo form!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Commenti (1)

Manuela Imperiali
28 April 2015

Grazie infinite alla vulcanica Veronica !

Lasciare un commento

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni