IT Login
IT

Le 10 scuse TOP per non fare l’amore raccontate dalle web celebrities

Raffaele Spisto PhotographerScopri di più su “Raffaele Spisto Photographer”
Raffaele Spisto Photographer

Sono lontani i bei tempi di ‘Amore ho mal di testa’. Oggi va di moda la creatività! Se avete più di 25 anni sicuramente ne avete sentite parecchie, o le avete anche già usate: le scuse per non fare l’amore. Io la più bella l’ho sentita da mio marito: ‘scusa non posso, ma sono sposato’.

Sulle cause del calo di desiderio le statistiche parlano chiaro: almeno l’80% è colpa della stanchezza e dello stress, più in generale delle preoccupazioni (lavoro, figli, soldi), insomma la crisi ci ha colpito anche qui! Il 10% soffre di ansia da prestazione e quindi si tira indietro non per reale mancanza di desiderio ma per strizza. Risultano un 5% di emicranie comprovate da certificato medico e un ultimo 5% è imputabile alla ricchezza del palinsesto televisivo: ‘perchè invece non ci guardiamo un bel film o una serie TV?’

Per rinnovare un pò il vostro ‘guardaroba di scuse’ ho chiesto ad alcune web celebrities italiane, che in fatto di stile e creatività ne sanno a pacchi, di raccontarci la loro scusa TOP, usata o subìta, per sfuggire l’arduo compito indesiderato. Ecco le loro ‘scuse celebri':

L’interior designer Serena Scuderi, di Cappello a Bombetta, che si cimenta in molti campi del DIY (ma non la cucina) ama usare questa: ‘ho il sugo sul fuoco’ ‘quale sugo?’ ‘aspetta che lo metto su e ci facciamo due spaghi’.

La street artist Judy Rhum rivisita un grande classico come solo lei sa fare: ‘”Scusa, stasera proprio no che domattina presto mi viene l’idraulico

L’artista Giulia Russo di GiuIsNotAnArtist ci racconta la scusa del musicista romantico che le ha detto: ‘un attimo, devo accordare la chitarra per farti sentire una canzone’

Wemake StudioScopri di più su “Wemake Studio”
Wemake Studio

Il blogger Andrea Broggi, di Lettere e giorni ci racconta l’articolata e scomposta scusa dell’indeciso: ‘No, davvero, non sono venuto qui per questo e poi devo tornare al più presto a casa che il mio coinquilino ha perso le chiavi e devo aprirgli io, nemmeno sarei dovuto essere qui, che magari è già tornato’.

Anche un twitter influencer come Francesco Lanza si è sentito dire di no qualche volta, a riprova che la celebrità non è sempre garanzia di successo; le più belle nei suoi ricordi sono: ‘Scusami ma non posso, mi ricordi troppo il mio Sanbernardo’, ‘Non è che non mi piaci, è che prima bisogna fare la nuova legge elettorale’, ‘Peccato che non viviamo in un fumetto, avrei la certezza che la tua sfortuna nasconda un supereroe’.

Oleandro WeddingScopri di più su “Oleandro Wedding”
Oleandro Wedding

Tra le craft addicted va per la maggiore la ‘scusa clinica': Laura Cartieri, di Parola di Laura, usa ‘scusa ma ho una scomoda infezione…’, in casi estremi sfodera l’herpes; Giovanna Labati, di 1kg di Costanza consiglia ‘ho una candida latente molto contagiosa’, da usare ovviamente solo in caso si desideri rottura definitiva; anche Benedetta Vassallo di Le Funky Mamas usa un approccio medico, con contaminazioni artigianali: ‘Il ciclo mi viene ogni 25 giorni e ne dura 10, ma nei giorni che rimangono ho da fare del bricolage’.

Anche le fashion blogger sono costrette a sfoderare le loro scuse ogni tanto, soprattutto durante le fashion week; Laura di The Old Now usa questa: ‘Tesoro stasera proprio no, devo riprogrammare le pubblicazioni editoriali del magazine fino alla prossima fashion week perché, con Ben Stiller e Owen Wilson che hanno portato Zoolander sulla passerella di Valentino, il traffico è andato in tilt’.

No excuse invece per Memorie di una vagina che ci spiega ‘quando arrivo al dunque di solito è perchè mi va. E grazie a dio non me le dicono nemmeno le scuse’.

Alessandro Cremona FotografoScopri di più su “Alessandro Cremona Fotografo”
Alessandro Cremona Fotografo

Get inspired! Da oggi mai più la solita scusa, inventatevi anche voi qualcosa di nuovo per stupire il partner, che è anche un ottimo modo per mantenere viva la passione!

Guest blogger:

Costanza di CLOtes.it

Fashion designer e blogger anticonvenzionale

Vuoi collaborare con Zankyou? Contattaci

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni