IT Login
IT

La gelosia fa bene alla coppia… ma sarà vero?

‘La gelosia profuma d’amore’ – recita una poesia di Vinicius de Moraes. Ma voi, siete d’accordo?

Foto: Sweetcandie Photography

La gelosia, se lieve e controllata, è un sentimento normale, fisiologico e consequenziale. Essa deriva dalla paura di perdere la persona che si ha accanto, e più precisamente dalla paura che qualcuno porti via ciò che si ha e cui si tiene (Edoardo Giusti, Maria Frandina, Terapia della gelosia e dell’invidia – Trattamenti psicologici integrati).

Insomma la gelosia nasce solo dove c’è amore e serve come meccanismo di difesa, anche se non è detto che funzioni….Non vi è dubbio che l’eccessiva gelosia possa diventare distruttiva e patologica, al contrario un sentimento di gelosia moderata manifesta un desiderio di impegno e di interesse verso il partner, nonché un tentativo di protezione della coppia.

Ma dove è il confine tra affetto e attenzione e gelosia patologica?

Se il tuo pulsantino della gelosia si attiva in situazioni di reale rischio (tuo marito/tua moglie sono oggetto di molestie davanti ai tuoi occhi), la tua reazione non solo è corretta ma è sana. State semplicemente preservando la relazione mostrando il vostro coinvolgimento emotivo.

Flavio BandieraScopri di più su “Flavio Bandiera”
Flavio Bandiera

Se invece ti capita di sentirti geloso in momento in cui non c’è nemmeno un buon motivo per esserlo, o di provare sentimenti che vi portano a fare cose sbagliate, allora può essere che siate vittima di una gelosia patologica, questa si che può distruggere la relazione!

Per capire se siete a questo livello, rispondete sinceramente a queste 5 domande e mettete alla prova il vostro livello di gelosia:

1. Ti senti sicura di te?

2. Credi che il tuo compagno sia migliore di te e che abbia maggiori possibilità di incontrare qualcun’altra?

3. Ci sono casi di gelosia patologica nella tua famiglia?

4. Qualcuno molto vicino a te è stato tradito?

5. Sei stata vittima di infedeltà e tradimenti nelle relazioni passate?

Se rispondi di sì a tutte e 5 le domande può essere che tu sia in balia di eccessiva gelosia! Rimediare a questo problema è semplice se si è in grado di riconoscerlo. Basta esserne consapevoli e affrontarlo, se necessario con l’aiuto di uno psicologo o uno specialista.

Andrea SampoliScopri di più su “Andrea Sampoli”
Andrea Sampoli

Nel film francese L´Enfer’, diretto da Claude Chabrol, François Cluzet, l’attore che interpreta il marito (geloso patologico), continua a immaginare la sua bella moglie, interpretata da Emmanuelle Béart, in situazioni assurde con amanti immaginari. Sembra una situazione da film, in realtà è un comportamento abituale durante le crisi di gelosia: si incomincia a sospettare di tutto, dai colleghi di lavoro del partner fino alle persone con cui parla in situazioni casuali, come in una fila per comprare il gelato!

Emmanuelle Béart in 'L´enfer'. Foto: France 3 Cinéma

Per non cadere in questo genere di gelosia, la prima cosa da fare è evitare questo tipo di pensieri irreali, prima che passino da assurdi a possibili. Cercate di liberare la mente, distraetevi occupandovi in qualcosa che vi piace fare, guardando un film, uscendo con gli amici, facendo sport…Qualsiasi cosa che non lasci correre la mente in queste fantasie.

Un’altra ottima terapia per il cervello che comincia ad impazzire è mettere un pò d’ironia nell’immaginazione: immaginate il vostro amore e la possibile minaccia insieme, finché la situazione tra loro diventerà davvero assurda a dimostrazione che non può essere reale.

Ilaria CordaScopri di più su “Ilaria Corda”
Ilaria Corda

È molto importante non dimenticare mai che, anche in copia, siamo individui indipendenti, in grado di essere felici da soli: ricordate che ci sono molte cose a cui non si dovrebbe mai rinunciare in una relazione.

È la nostra autostima, o la mancanza, ad essere responsabile del nostro senso di inferiorità o di superiorità, pertanto occupiamoci di noi stessi per proteggere la relazione! Se non si tratta di noi, ma dell’altro, controllate che valga la pena fidarsi si lui, in caso contrario, mollatelo!

Guest blogger:

Costanza di CLOtes.it

Fashion designer e blogger anticonvenzionale

Vuoi collaborare con Zankyou? Contattaci

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni