IT Login
IT

La Coppia più da Sponsor d’Italia: Chiara e Maurizio

La Coppia più da Sponsor d'Italia ©Chiara e Maurizio

Oggi vogliamo presentarvi la coppia vincitrice del concorso lanciato da NozzeFurbe, il portale eco-friendly ricco di consigli per le future coppie, che ha eletto la coppia più da sponsor d’Italia. Trattasi di Chiara e Maurizio (blog: http://chiaraemaurizionozzeconlosponsor.blogspot.com/), che Zankyou ha intervistato inesclusiva. A loro la parola!

1. Quando avete deciso di organizzare un matrimonio sponsorizzato?

Nel mese di maggio 2011, ci siamo informati un po’ e poi abbiamo aperto il nostro blog (non ne avevamo mai avuto uno prima) e abbiamo cominciato la ricerca degli sponsor

2. Quali sono i primi passi da compiere? Che consigli dareste a chi vuole lanciarsi con quest’impresa?

Innanzitutto bisogna capire cosa si è disposti a fare e cosa no. Molte coppie intraprendono questa avventura, ma la abbandonano dopo poco perchè non vogliono rendere pubblica la loro vita, perchè non vogliono che li si veda in faccia, perchè si vergognano a scrivere a sconosciuti e hanno paura delle reazioni altrui. Vi parlano due che non sono affatto predisposti ai rapporti interpersonali, io sono timida e Maurizio è un orso (più stile grizzly che tenero peluche), ma dovete partire da alcuni principi base: 1) non state rubando, state offrendo uno scambio, sconti in cambio di pubblicità, chiedere è lecito, rispondere è cortesia; 2) legandomi al punto 1, la maggior parte della gente NON vi risponderà, ma non dovete darvi per vinti, perseverate nella vostra ricerca e siate pronti a mandare migliaia (letteralmente) di mail per avere qualche risposta. Qualcuno vi prenderà a male parole magari, lasciateli perdere. Anche Galileo venne preso a male parole, siete pionieri non furfanti ^^ State organizzando il giorno più bello della vostra vita, concentratevi su questo!!; 3) fare pubblicità ai vostri sponsor implica che dovrete esporvi…ammesso che non vogliate acquistare degli spazi pubblicitari per i vostri sponsor su tutte le tv e quindi possiate rimanere anonimi..dovrete necessariamente metterci la faccia. Se non ve la sentite non iniziate neanche. 4) mettete a punto un piano di marketing possibilmente originale, tutte le coppie con lo sponsor pubblicizzano tramite internet i loro sponsor e questo va benissimo, ma voi cosa offrite in piu’? Perche’ dovrebbero sponsorizzare voi e non qualcun altro? 5) fate sempre firmare un contratto ai fornitori a cui vi affidate è una sicurezza per entrambe le parti

3. Come contattate le imprese? Qual è stata la loro risposta?

Abbiamo mandato migliaia di mail raccontando in breve chi siamo e cosa offriamo a chi accetta di diventare nostro sponsor. Abbiamo perso il conto di quante richieste di amicizia su facebook abbiamo mandato, pubblicizzando ovunque potessimo la nostra iniziativa. La maggior parte ci ha ignorato, alcuni ci hanno risposto dicendo che per un motivo o per un altro non erano interessati, ma ci facevano gli auguri. Solo un paio di buzzurri ci hanno insultato. Noi eravamo già partiti con l’idea di fare un matrimonio semplice, di poche pretese eppure la risposta e’ stata molto positiva e abbiamo anche potuto scegliere l’offerta migliore fra quelle pervenuteci per lo stesso servizio. Con nostro immenso stupore ci siamo addiritura trovati ad avere cose in più cioè servizi che non avevamo considerato nella nostra ricerca di ridurre i costi, ad esempio al nostro matrimonio partecipano 3 wedding planner, Bianco Perla ci regala una candy cake (l’abbiamo vinta a un concorso per spose), Dove per magia  ci offre l’allestimento, Matrimonio-in-corso  invece ha deciso di regalarci il photo boot (di cui non conoscevamo nemmeno l’esistenza prima che ce lo proponesse). Per i fotografi pensavamo di far fare le foto agli amici più bravi invece saremo seguiti da un fotografo professionista . Per la torta abbiamo ricevuto un’offerta, non ancora confermata perchè la persona si troverebbe un po’ lontana dalla location, di sconto del 50%. Ci reputiamo davvero molto fortunati ad avere trovato così tante persone che abbiano creduto in noi pur non conoscendoci

La mappa del viaggio di nozze dei futuri sposini, a zonzo per lo Stivale ©Chiara e Maurizio

4. Cosa vi viene offerto di solito dai vari fornitori? Potete farci qualche esempio?

Giro d’italia in 60 bomboniere a parte, non abbiamo mai chiesto ai nostri fornitori di regalarci una prestazione, abbiamo voluto dare la possibilita’ a chiunque di fare la propria offerta, e davvero ci arrivano proposte di ogni tipo, c’è chi nonostante le nostre remore ha deciso di regalarci la sua prestazione come Dolcezze di zucchero  che fa delle decorazioni di confetti spettacolari, una signora ci ha sentito alla radio e ci ha contattato per regalarci il suo abito da sposa, c’è chi ci ha proposto degli sconti e chi invece ci ha proposto di pagare esclusivamente i materiali togliendo il proprio ricavo. Stranamente la maggior parte delle persone ha deciso di regalarci la sua prestazione oppure di scegliere, fra diversi servizi che la stessa ditta offriva, quello che desideravamo come regalo. dico stranamente perchè non era assolutamente una cosa che ci aspettassimo, siamo milanesi non siamo abituati a grandi dimostrazioni di affetto (-niente abbracci cara,siamo inglesi, dimostriamo affetto solo a cani e cavalli – da “una ragazza e il suo sogno”) è stata una sorpresa che ci ha davvero scaldato il cuore.

5. Quanto vi aiuta internet a portare avanti questo progetto?

Tantissimo, ci ha permesso di conoscere un sacco di persone meravigliose sparse per tutta Italia

6. Quali sono state le reazioni di amici e parenti?

Ahahaha!! Tutte le sfumature possibili e immaginabili varianti dal perplesso all’orrore. Ha destato molto scalpore sopratutto la particolarissima scelta che abbiamo fatto per le bomboniere. Alcuni hanno addirittura visto la cosa come una buffonata, ma non c’è nulla di meno vero. Ci amiamo, ci vogliamo sposare, ma vorremmo anche che fosse un bellissimo giorno di festa (il che non significa che debba per forza essere un evento in stile nozze reali)

7. A che punto siete con l’organizzazione?

A un ottimo punto tanto che adesso ci siamo presi un momento di pausa per quanto riguarda la ricerca e ci concentriamo sul fare pubblicità ai nostri sponsor. Avevo chiesto a Maurizio di anticipare le nozze a questo Settembre, ma mi ha bocciato l’idea…che stia organizzando una fuga prima del fatidico giorno?

8. Come hanno reagito i vari media?

Siamo comparsi su tre radio nazionali (intervistati su due), da parte di televisioni e giornali non c’è stata risposta, immagino anche dettato dal fatto che non siamo la prima coppia a sposarsi con questa formula e quindi non facciamo una grande notizia. Abbiamo invece riscontrato un largo consenso su vari siti.

9. Ci ha colpito molto il vostro progetto 60 bomboniere per 60 creative, vi va di parlarcene?

Su facebook dirigo una pagina dedicata alle creative, Decori & colori  e a molte di esse sono profondamente affezionata, indi per cui ho deciso di lanciare questo progetto, per dare a chiunque di loro lo volesse, la possibilità di farsi pubblicità e poter essere contattata da altre spose.Sono a tutti gli effetti delle sponsor, anche se si tratta di privati. L’iniziativa, un po’ particolare, ma prevede quanto segue: la realizzazione di un’unica bomboniera gratuita in cambio di massima pubblicità su blog, passaparola nel gruppo delle spose con gli sponsor, pubblicità su riviste, radio…. Perchè chiedere un’unica bomboniera a testa? Non mi permetterei mai di avanzare neanche solo la proposta di avere 60 bomboniere gratuite da queste ragazze perchè sono creative hobbyste non ditte, ogni oggetto realizzato da loro è unico nel suo genere. Piccole e grandi opere d’arte fatte nel tempo libero da lavoro, famiglia, spesso eseguite di notte. Quindi ho pensato di chiedere un’unica bomboniera in cambio di tutta la pubblicità che potrò offrire loro, così il tempo e il costo per ogni creativa sarà minimo. al costo di un give away, ma mirato a un pubblico più specifico. Da qui è nato il giro d’italia in 60 bomboniere. Una sorta di viaggio di nozze prematrimatrimoniale (invece che post) alla scoperta dell’italia e di queste hobbiste fantastiche. un viaggio che dimostra che, a dispetto di tutto, in Italia crediamo ancora nell’amore e nel rimboccarsi le maniche.

***

Che dire? Grazie a NozzeFurbe per le sue bellissime iniziative ed in bocca al lupo ai futuri sposini per tutto!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Commenti (1)

Simona
30 September 2011

bravissimi, bella idea!

Lasciare un commento

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni