IT Login
IT

I 5 errori più comuni che tutti gli sposi commettono

Per caso state organizzando il vostro matrimonio? Allora sicuramente avrete già capito che, anche se si tratta del giorno più bello della vostra vita, non è tutto rose e fiori. Dovrete prendere decisioni difficili, affrontare cambiamenti inaspettati e risolvere imprevisti dell’ultimo minuto. Il segreto per farcela è mantenere la calma e sapere a cosa state andando incontro: scoprite quali sono i 5 errori che tutti gli sposi commettono e non cascateci anche voi!

Servizi Cherubini Banqueting & CateringScopri di più su “Servizi Cherubini Banqueting & Catering”
Servizi Cherubini Banqueting & Catering

1. Scegliere la location prima degli invitati

Innamorarsi a prima vista di una location, senza aver deciso la lista degli invitati è un grosso errore, che comporta due rischi: se opterete per un ricevimento con tanti invitati la location potrebbe non contenerli tutti e al contrario, se preferirete un matrimonio intimo potrebbe essere troppo grande e inadatta. In entrambi i casi dovrete dire addio al luogo dei vostri sogni…Vale la pena, prima di scegliere la location, di decidere quante persone saranno nella vostra lista.

Yes In Italy - Wedding PlannerScopri di più su “Yes In Italy - Wedding Planner”
Yes In Italy – Wedding Planner

2. Contattare i fornitori senza avere deciso il budget

Non importa quale tipo di matrimonio sceglierete, anche in caso decidiate di celebrare nozze low-cost, è importante decidere prima qual è il vostro budget. Per calcolarlo seguite questi 5 tips e fate attenzione alle 12 spese che quasi tutti dimenticano di considerare. Ora che avete deciso il tetto massimo di spesa, potete scegliere tra i migliori fornitori quelli più adatti a voi.

3. Non stabilire delle priorità

Dovrete fare una lista delle ‘Cose da fare’ più importanti e poi occuparvi dei dettagli. Non tutto è indispensabile: ci sono cose che non potranno mancare, anzi che saranno in cima alla lista (la location, l’abito da sposa e quello dello sposo, ad esempio), ma definire un ordine di priorità è essenziale per non perdersi durante l’organizzazione. Cercate di farlo insieme e di dividervi i compiti, possibilmente senza finire invischiati in una di queste 5 discussioni!

Miriam CallegariScopri di più su “Miriam Callegari”
Miriam Callegari

4. Pensare che l’allestimento sia secondario

L’illuminazione (candele o microluci?), i fiori (eucaliptofiori freschi?), i tavoli (tovaglie o centrotavola?) e soprattutto, quale colore scegliere per le decorazioni del vostro matrimonio? Pensare che tutto questo sia secondario è un grosso errore, perché la magia del luogo delle nozze è la prima cosa che i vostri invitati ricorderanno.

5. Pensare di risparmiare con il DIY

Un errore comune a molte coppie è quello di credere che, realizzando le decorazioni a mano, si possa risparmiare sul budget. Evitare i disastri del DIY non è facile (un po’ di più se seguite queste 8 regole), soprattutto se non siete esperti del Mondo Creativo. Nonostante le proposte handmade per matrimoni boho chic siano davvero bellissime, ricordate che se non siete in grado di realizzare creazioni di questo tipo in breve tempo, vi ritroverete a impazzire la settimana prima del big day!

Anna Frascisco Event PlannerScopri di più su “Anna Frascisco Event Planner”
Anna Frascisco Event Planner

È facile cadere in uno di questi 5 errori, ma molto meno ora che vi abbiamo messo in guardia. Ascoltate anche il parere degli esperti e fatevi raccontare da chi ci è già passato quali sono le 20 cose che non rifarebbe se si sposasse di nuovo.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni