IT Login
IT

Ho una famiglia allargata. Come gestire le tensioni nel giorno del matrimonio?

‘Parenti, serpenti’ è un modo di dire ironico che nasconde un fondo di verità, perché quando si tratta di matrimonio le reazioni di amici e parenti possono essere davvero inaspettate e talvolta incomprensibili, soprattutto se fate parte di una di quelle famiglie allargate, che hanno vissuto divorzi, seconde nozze e ricomposizioni famigliari. In questi casi le ‘riunioni famigliari’ possono trasformarsi in attimi di tensione ed imbarazzo, che generano stress anziché felicità e buonumore, come dovrebbe invece essere un matrimonio. Come evitare che la festa si trasformi in un dramma famigliare?

Photo : Coralie Castillo

1. Individuate i rischi in anticipo 

Se i rapporti nella vostra famiglia sono tesi, è necessario che vi trasformiate in diplomatici strategici: identificate in anticipo le tensioni e i protagonisti più a rischio; rivolgetevi direttamente a loro spiegando quanto questa giornata sia importante per voi e quanto teniate alla loro presenza. Fate presente che è il vostro matrimonio e non l’occasione per un ‘regolamento di conti’. Responsabilizzateli sulla buona riuscita dell’evento. Quest’operazione va fatta con il giusto anticipo e prima di decidere l’organizzazione dei tavoli e dei posti a sedere, che andrà pianificata di modo da disinnescare possibili conflitti.

Photo : Marine Garnier

2. Informate le persone ‘strategiche’

Come Maria Rita di Rose e Perle, wedding planner con pluriennale esperienza nel campo dell’organizzazione di eventi, che vi saprà consigliare ed aiutare a gestire la situazione con diplomazia. Il wedding planner è infatti un membro esterno alla famiglia, meno coinvolto e super-partes, che riuscirà a gestire in modo più efficace e discreto quello che per voi è un argomento spinoso, lasciandovi tutto il tempo di godervi il vostro giorno senza preoccupazioni! 

Rose e PerleScopri di più su “Rose e Perle”
Rose e Perle

3. Concentratevi su ciò che conta per voi

La stragrande maggioranza degli sposi si concentra sugli ospiti, preoccupandosi di farli divertire, di non annoiarli mai e di sorprenderli con idee sempre nuove e personalizzate. Quello che non tutti sanno però, è che gli invitati ricordano poche cose del matrimonio e comunque vada avranno sempre qualcosa da ridire. Ecco perché il consiglio che diamo sempre agli sposi è questo: ‘fate come vi pare!’. Ci sono almeno 10 ragioni per darci retta.

Photo : Yann Pellegrino

4. Non fate differenze

Come regola vale sempre, ma ancora di più in questo caso, dove la situazione è già tesa. Se siete a conoscenza di qualche rivalità tra i membri della famiglia, cercate di non fare differenze, ad esempio sedete da soli al tavolo degli sposi e inviate a tutti le partecipazioni nello stesso momento. Per questo passaggio delicatissimo vi consigliamo di rivolgervi ad Inviti Chic, un’azienda con oltre vent’anni di esperienza nel settore del design, della grafica e dei materiali, che vi aiuterà a scegliere il ‘biglietto da visita’ delle vostre nozze. 

Inviti ChicScopri di più su “Inviti Chic”
Inviti Chic

Sappiamo che non serve avere una famiglia allargata per sperimentare questo genere di tensioni, ecco perché vi consigliamo la lettura di altri post: come migliorare il rapporto con i suoceri e come coinvolgerli nei preparativi, una lettera di suggerimenti per la madre della sposa e le 4 cose da delegare a suo padre.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni