IT Login
IT

Ecco le 10 domande da fare al tuo fotografo di nozze durante il primo incontro

Ogni aspetto del vostro matrimonio sarà da considerare un prezioso, importante, tassello avente come fine quello di realizzare la meraviglia in occhi e spirito, creando un connubio perfetto di emozioni e sensazioni nell’unicità di quella giornata, inizio di un nuovo capitolo delle vostre vite. Ma anche se l’importanza di ogni singola parte è determinante perché questo accada, c’è sicuramente qualcosa che ha bisogno di un tipo di attenzione più accurata, questo qualcosa è la fotografia, che infatti è preferibile non lasciare mai in mano ad amici e parenti. Il perché è presto detto: è l’unico elemento che concretizzerà il ricordo di quel giorno negli anni a venire attraverso l’album, raccoglitore di istanti e microstorie di quella festa così intensamente vostra e se vogliamo che sia fatto bene è necessario parlare e affidarsi ad addetti del settore. Abbiamo quindi voluto parlare dell’interessante argomento, con Roberto Candido, responsabile dell’omonimo studio fotografico romano, fotografo professionista che nel corso della sua carriera è riuscito a sviluppare una sensibilità vivida nel cogliere quegli attimi che catturano “La foto che non ti aspetti, trasformando il vostro giorno più bello nell’emozione che ti accompagnerà tutta la vita”. E questa intervista è l’idea che ci siamo fatti di quella nostra chiacchierata con lui.

Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer
Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer

1. Chi sarà il fotografo del matrimonio?

Domanda fondamentale per tutte le coppie che cercano il loro fotografo. Perché parlare con qualcuno dei propri bisogni e magari selezionarlo per la sua personalità affine come racconta storie fotografico di quel giorno e della loro storia d’amore è perfettamente inutile se poi non è lui a curare tutto con attenzioni e professionalità. Come giustamente ci fa notare Roberto, però, “solitamente la presenza del fotografo dipende: dal posto, dal numero di ospiti e chiaramente dalle richieste degli sposi. Diciamo che per un matrimonio medio con 120 pax, con spostamenti e preparazione, son necessari almeno un paio di fotografi professionisti. L’essere in due è legato agli scatti: distribuiti tra dettagli, panoramiche e varie altre importanze e, sicuramente, 4 occhi vedono meglio di 2 oltre che poter presenziare in due posti differenti. Infine le attrezzature utilizzate sono almeno 2 fotocamere professionali per professionista (nel mio caso 2 corpi 1dx  ammiraglie di gamma Canon con tutte le ottiche dedicate. Tutte molto luminose e di grande aiuto per la riuscita di un eccellente servizio). Questo vale anche nel servizio di video ripresa”.

Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer

2. Qual è lo stile fotografico che verrà utilizzato?

Esistono molti stili, plastico, tradizionale, documentaristico, e anche molti modi per poter soddisfare il vostro personalissimo stile, pertanto la cosa migliore che possiate fare è trovare qualcuno che con voi chiacchieri su quale sia la sua preferenza stilistica e veder di adattarla a dei criteri vostri.

3. Sarebbe possibile vedere un reportage completo?

Abbastanza da riuscirsi a fare un’idea sul modo di lavorare. Ma è anche vero che scatti di clamorosa straordinarietà son sempre possibili, per cui in realtà la cosa migliore è sempre poter dare un’occhiata all’intero album di un matrimonio, così da capire bene tutto quel che vi occorre.

Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer
Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer

4. Come si riconosce un buon fotografo?

Fermo restando, come sottolinea Roberto, che “esperienza, eleganza, discrezione e puntualità sono per me i punti determinanti che identificano un vero professionista“, riconoscere cosa sia buono e cosa no ha un valore relativamente utile per voi sposi. Quello che riguarda la vostra selezione più che la bontà qualitativa è il rispecchiarsi stilistico. Se lo reputate idoneo a questo allora calzerà sempre a pennello.

Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer

5. Qual è l’esperienza fotografica maturata nel mondo wedding?

Probabilmente una delle domande fondamentali che si possono rivolgere a un professionista di qualunque tipo. Roberto Candido però ci interrompe subito: Con trent’anni di carriera tra matrimoni ed eventi siamo di spalle larghe e coperte“.

6. Fino a che punto della serata si svolgerà il servizio fotografico?

Non esistono opzioni in tal senso, tutto si orienta sempre negli accordi iniziali e poi contrattuali.

7.  Alla fine del reportage è possibile ottenere gli orginali?

Uno dei vantaggi delle nuove tecnologie è che migliorando la fruibilità della fotografia anche simili domande possono trovare risposte affermative. Un tempo accadeva meno frequentemente.

Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer
Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer

8. Presenzierà ai momenti che precedono il matrimonio, magari ad addii di nubilato/celibato?

La maggior parte si dedicherà ai preparativi del giorno stesso, come accenna Roberto: “Solitamente facciamo la preparazione della sposa o a casa o nella location dove si prepara“, ma ogni altra possibilità è una richiesta che aspetta la risposta del fotografo o l’accordo tra le parti.

9. Digitale o analogico?

Lasciamo che sia la risposta perfetta di Roberto a sintetizzare: “avendo vissuto il passaggio analogico/digitale conservo la tecnica di trovare la giusta luce quasi in tutte le condizioni avverse che possono capitare nei matrimoni“.

10. Quanto naturali dobbiamo essere?

Tutto quello che vorrete essere, tutto quello che già siete. Se cercate un racconto di voi più che delle foto patinate, lo sarete per tutto il tempo.

Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer
Roberto Candido PhotographerScopri di più su “Roberto Candido Photographer”
Roberto Candido Photographer

Ringraziando Roberto Candido e il suo staff, per averci messo a disposizione la sua/loro esperienza professionale, vi lasciamo con un ultimo consiglio che in realtà chiude il cerchio iniziale: non pensate alla fotografia come a una parte succursale della vostra festa, ritenetela invece il modo in cui ogni più piccola cosa che accadrà sarà bellissimo ricordarla e ritrovarla con gli occhi di domani. Questo presupposto vi aiuterà senz’altro nella selezione.

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni