IT Login
IT

Dress-code per la sposa in spiaggia, in agriturismo, over 40 e curvy: Zankyou intervista Rossella Migliaccio

Rossella Migliaccio, e lo stile immortale. Foto via Rossella Migliaccio - Image Consultant and Bridal Stylist su Facebook

Care spose, conoscete Rossella Migliaccio?

- : perfetto, non avevo dubbi.

- No: dovreste, ragazze mie, dovreste proprio. Perché Rossella Migliaccio è una vera e propria autorità, in materia di Bridal Styling.

Consulente di Immagine attiva su Milano, Londra, Lugano e Zurigo, oltre che specialista in Personal Branding, Rossella Migliaccio fa parte dell’Association of Image Consultants International, muovendosi tra Londra e Milano nel mondo della pubblicità e dell’editoria di moda.

Instancabile ed appassionata del proprio mestiere, Rossella è altresì diplomata in Image, Professional Development Skills and Personal Branding presso il London Image Institute, ed ha inoltre conseguito un attestato di Personal Shopper allo IED - il prestigioso Istituto Europeo di Design dal respiro internazionale.

Collaboratrice di vere e proprie istituzioni del mondo-wedding quali, ad esempio, Angelo Garini, e guest-editor per testate come Vanity Fair, in qualità di image consultant Rossella offre ai suoi clienti un’ampia gamma di servizi – dalle sessioni di colour analysis fino al total restyling – cui affianca l’attività di docente, consulente e relatrice di seminari e workshops dedicati all’immagine, lo stile, il galateo.

Una delle 'colour analysis' di RM Consulting, atte a scoprire la propria palette di colori ideale. Foto via Rossella Migliaccio su Facebook

Un curriculum altisonante, per un vero e proprio vulcano di idee in materia di stile: una certezza per ogni donna ed ogni sposa, che Zankyou ha incontrato ed intervistato per voi in merito all’annoso problema dei dress-codes nuziali.

Quattro le situazioni-tipo che le abbiamo proposto: la sposa in spiaggia, in agriturismo, over 40 e curvy.

A voi i suoi preziosi consigli!

Zankyou: Benvenuta a Zankyou, Rossella, e grazie per avere accettato il nostro invito! Quando si parla di stile, di buon gusto e di eleganza, non ci si può non attenere ai dress-codes che le varie situazioni richiedono. Per quanto più specificamente concerne il matrimonio, qual è il look più indicato per una sposa che abbia deciso di celebrare il suo matrimonio in spiaggia?

Rossella Migliaccio: In realtà, c’è una sola grande regola di base, che bisognerebbe sempre rispettare: è importante rimanere fedeli e coerenti al contesto scelto. In spiaggia è impensabile il velo e lo strascico da 3 metri! Tutto deve esprimere freschezza, dal trucco agli accessori: scarpe basse e aperte (in questo caso, facendo uno strappo al galateo che le vuole chiuse), ed anche i tessuti devono essere leggeri: via libera allo chiffon, no alla pesante seta duchesse

Angelo VittiScopri di più su “Angelo Vitti”
L'abito in chiffon di Angelo Vitti, fluttuante e scivolato, è perfetto per la sposa che pronuncerà il suo 'sì' in spiaggia.

Zankyou: Ed il look più indicato per un matrimonio in agriturismo?

Rossella Migliaccio: Innanzitutto, eviterei sposa con abito da damina dell’Ottocento, ed ospiti in lungo: del tutto fuori luogo! Può essere invece bello richiamare la natura, ed il contesto bucolico. Linee semplici per l’abito, ed un bel bouquet dai gambi scoperti, come se fosse stato appena raccolto.

Quanto ai capelli, possiamo considerare un raccolto morbido, oppure lasciarli sciolti e fermati solo da due trecce laterali.

Rossella Migliaccio ci suggerisce una romantica treccia laterale, sormontata da una coroncina di fiori bohémienne. Foto courtesy Rossella Migliaccio
Stefania VisentinScopri di più su “Stefania Visentin”
Il raccolto morbido di Stefania Visentin, impreziosito da boccioli di rosa, è l'ideale per un matrimonio in agriturismo.

Zankyou: Quello della sposa over 40, matura ed emancipata, è un trend sociale che sta prendendo sempre più piede anche in Italia. Qual è il look più indicato per lei?

Rossella Migliaccio: Più che scegliere un abito da cerimonia classico, in questi casi mi piace cercare un bell’abito da sera, semplice ed elegante, ma ovviamente in bianco…

Si può anche considerare un cambio d’abito: ecco che riserviamo il lungo per la serata, ed un bel tubino o tailleur per la cerimonia – soprattutto se in Comune.

Lo splendido abito sartoriale di Le Voile Boutique, nei toni del grigio perla, veste l'invitata ma anche la sposa over 40.

Zankyou: Ed il look più indicato per la burrosa sposa curvy?

Rossella Migliaccio: Dipende molto da dove si concentrano le curve, ossia dalla nostra body-shape.

La donna-pera, con vita sottile e fianchi larghi, può rifugiarsi nel classico abito da principessa, che valorizza il girovita e camuffa gambe e lato B più importanti.

Milos di Cristina PedrazzoliScopri di più su “Milos di Cristina Pedrazzoli”
Gonna importante e vaporosa, ideale per la donna a pera, per l'abito dell'atelier Milos di Cristina Pedrazzoli.

La donna-mela, con upper body più pronunciato e gambe sottili, può invece scegliere l’abito corto e valorizzare il suo punto forte…

Nadia ManzatoScopri di più su “Nadia Manzato”
Il delizioso abito da sposa corto di Nadia Manzato, per le donne con fisicità a mela.

In generale, alla donna curvy conviene allungare otticamente il busto con uno scollo a V o con tagli verticali, mentre sarà meglio evitare di sottolineare la vita con cinture e fusciacche. Il modo migliore per gestire le curve sono inoltre i tessuti leggeri e scivolati e i tagli diagonali.

E mi raccomando, se siete spose curvy tenetevi alla larga da ruches, balze, fiocchi, applicazioni, e tutto ciò che crea maggior volume!

**************************************************

Ritratto di Rossella Migliaccio. Foto courtesy Rossella Migliaccio

Mille grazie a Rossella Migliaccio, che ritroveremo presto su Zankyou Magazine per regalarci altre delle sue preziose perle di know-how estetico e stilistico, legate al wedding wonderland ed ai canoni dell’immortale, imprescindibile buon gusto!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Commenti (1)

Tommaso
18 May 2016

Articolo interessante! Sono un fotografo attivo nel settore moda, fashion e glamour e sono alla ricerca costante di tutti gli argomenti che possono supportare la mia professionalità in questo ambito per soddisfare, servizio dopo servizio, sempre più le esigenze dei miei clienti.
Potrei segnalare che nel mio lavoro il ruolo dello/a stylist (sia sul set che in fase di brief pre lavoro) risulta incredibilmente di valore aggiunto! Ecco perchè per i lavori più “corposi” mi sono creato un network di professionisti che mi supportino sugli argomenti specifici. Tra questi ho identificato in sintassi: Elisa Negro molto più che un supporto! In qualità di image consultant & bridal stylist Elisa guida i miei set riuscendo, attraverso i servizi che hai descritto nell’articolo, ad enfatizzare tutti i punti di forza della modella (durante i set “la sposa”) e nascondere eventuali debolezze permettendomi di raggiungere risultati che senza queste competenze non sarei mai riuscito ad ottenere.
Nel caso vi potesse interessare il suo lavoro vi segnalo ri suoi riferimenti:
http://www.elisanegro.com
Facebook: https://www.facebook.com/Elisa-Negro-Image-Consultant-Bridal-Stylist-558400770932459/?fref=ts

Lasciare un commento

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni