IT Login
IT

Dimmi come dormite e ti dirò che relazione avete!

Attenzione! La psicologia ci da una mano nel determinare se la vostra relazione va nella giusta direzione o se, al contrario, ha deviato per un sentiero dal destino incerto: le posizioni che assumete durante il sonno sembra che nascondano molte informazioni a riguardo! Prendete carta e penna dunque: ditemi come dormite e vi dirò chi siete!

Foto vía Shutterstock: Dima Sidelnikov

1. Di schiena, senza toccarsi

Secondo gli esperti, è possibile che questa posizione non sia la manifestazione di una relazione sana ma sintomo di un qualcosa che non va come dovrebbe. Il contatto fisico è importante, come il contatto visivo, benché sia attraverso le palpebre, ed è certo che l’assenza di entrambe può essere dannosa. Noi di Zankyou vogliamo essere positivi come sempre e ricordarti che quando si dorme si dorme, non c’è contatto visivo “infrapalpebre” che tenga!

Se non ci sono problemi durante il giorno, il fatto di non dormire appiccicati non significa altro che bisogno di riposare; soprattutto d’estate quando abbracciarsi diventa un incubo, dormire uno distante dall’altro può essere l’unica soluzione per svegliarsi riposati!

2. Schiena contro schiena

Letteralmente come due siamesi, le coppie che dormono con le schiene che si toccano denotano una certa indipendenza pur manifestando il bisogno di un contatto fisico con l’altro; questa posizione è sinonimo di una relazione sana in cui ogni componente mantiene la propria indipendenza pur ribadendo la necessità della presenza dell’altro come “appoggio” in ogni situazione. Noi non potremmo essere più d’accordo: i rapporti votati alla libertà e all’indipendenza, ovviamente nei limiti del rispetto altrui, sono quelli destinati a crescere nel tempo.

Foto vía Shutterstock: varuna

3. Senza contatto ma uno di fronte all’altro

Questa posizione indica positività in materia sentimentale, sessuale e personale. Ogni partner gode di una vita completa, nel rispetto dello spazio altrui, godendosi la propria solitudine senza perdere la necessità di contare sulla sua altra metà. Proprio perché il viso di ognuno di noi non è il massimo della bellezza se osservato appena sveglio, se vi piace quello che vedete ogni mattina avete trovato la persona giusta!

4. Piccoli contatti

In questo caso le modalità sono diverse:

Piedi intrecciati: gli esperti assicurano che anche in questo caso la relazione vada abbastanza bene, ma consigliano di analizzarne più attentamente tutti gli aspetti. Ogni componente della coppia reclama i propri spazi, a letto come nella relazione, ma si lega solo con le estremità all’altro, come a volerlo mantenere al margine della propria individualità. Noi siamo convinti invece, che dormire con i piedi intrecciati sia terribilmente romantico (anche se un po’ scomodo) e che le coppie che dormono così siano dotate di un grande equilibrio che, però, non è facile da mantenere.

Toccandosi in qualche modo ma dormendo distanti: un rapporto spontaneo, secondo gli psicologi, in cui i patner vivono momenti in comune e momenti di totale individualità. Molto sane e divertenti queste coppie che non amano stare appiccicate ventiquattro ore su ventiquattro.

Lei di spalle e lui toccandola: lei si sente bene con sè stessa e con la propria vita e lui ribadisce il suo appoggio e la sua presenza accanto a lei. Questa visione molto positiva del rapporto è valida anche se si tratta di lui che dorme dando le spalle a lei: in ogni relazione infatti, si alternano momenti in cui uno dei due ha più bisogno dell’altro e la manifestazione fisica di questa necessità si riflette poi nelle posizioni assunte durante il sonno.

Foto vía Shutterstock: Tom Wang

5. Intrecciati

Posizione assunta dalla maggior parte delle persone nei primi tempi della relazione, secondo gli psicologi è sinonimo di una forte passione. Non è raro però che coppie che vantano una lunga relazione siano abituate a dormire in questa posizione nonostante il passare degli anni manifestando un’attrazione che non è appassita. Tranquilli però! Anche se durante il sonno non vi avvinghiate ciò non vuol dire che tra di voi non arda il fuoco della passione!

6. Abbracciati

Posizione ideale per chi non soffre il caldo, dormire abbracciati simboleggia tutta la forza di un’unione tra due persone che si amano completamente. Solitamente chi abbraccia ha un ruolo dominante nella coppia ma non nell’accezione negativa del termine: chi abbraccia protegge chi si rifugia fra le sue braccia il quale si sente profondamente appagato da questo atteggiamento. È la posizione perfetta e, proprio per questo, è raro che le coppie riescano a dormire così anche dopo anni di convivenza: ovviamente questo non significa che si amino di meno, ma nelle relazioni stagionate è più facile che si abbia bisogno dei propri spazi… almeno per dormire!

Foto vía Shutterstock: Africa Studio

7. Il cucchiaio

In questo caso esistono due interpretazioni opposte: una che vede la completezza di tutte le cose che combaciano perfettamente incastrandosi come in un puzzle, altri invece vedono il diperato tentativo di chi abbraccia di non perdere la persona abbracciata che si sta allontanando. Se dormite così ma sapete che tutto quello che c’è tra di voi è esattamente come dovrebbe essere allora è vera la prima affermazione, se invece vi siete riconosciuti nella seconda definizione cercate di rimettere in ordine il vostro rapporto: non c’è nulla che non possa essere recuperato quando il sentimento è autentico.

8. Contendendosi il letto

Rivendicare il proprio spazio, il proprio territorio, è un atteggiamento biologicamente normale e soprattutto durante il sonno, del tutto istintivo. Uno dei partner cede il passo all’altro relegando il proprio riposo al limite del letto per lasciare libero il compagno di muoversi, stirarsi e prendersi tutto lo spazio; tale atteggiamento nel dormire denota un pizzico di egoismo e un dose di prepotenza che purtroppo non fa bene al rapporto. Se vi siete rivisti in questa posizione cercate di dare all’altro lo spazio che merita nella coppia ed apprezzate di più il fatto che si faccia “piccolo piccolo” per lasciare a voi tutta la libertà di cui avete bisogno.

Foto vía Shutterstock: Alan Bailey

Ci teniamo a precisare che queste interpretazioni sono a carattere generale e non tengono purtroppo conto del fatto che ogni persona sia un mondo a sè e, conseguentemente, ogni relazione sia una distinta galassia difficile da esplorare se non ci si trova all’interno di essa: qualsiasi sia la vostra posizione durante il sonno, l’importante è solo quello che c’è tra di voi durante la veglia; il vostro rapporto è unico e solo voi due potete cercare di dargli una definizione e deciderne le sorti.

 Foto vía Shutterstock: collage giovani che dormono, coppia che dormecoppia che dorme vicino alla sveglia, innamorati che dormono e coppia che dorme di notte
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni