IT Login
IT

I 10 criteri infallibili per acquistare l’abito da sposa dei tuoi sogni (occhio all’ottavo!)

Cascina FarisengoScopri di più su “Cascina Farisengo”
Un interno della Cascina Farisengo

Ci siamo, il momento è arrivato, avete catturato la vostra preda ed è giunto il momento di portarlo (o farvi portare) all’altare. Avete deciso data, luogo, ristorante, invitati, torta ma non riuscite a decidere quale sarà l’abito dell’atteso, fatidico, giorno. La mente è affollata di idee, o al contrario, ne è totalmente sprovvista.

Vi trascinate da un atelier da sposa all’altro strattonate dalla vostra damigella, prive di una vostra volontà propria e passate ore a scrutare le tendenze di abiti da sposa 2015 che vi abbiamo proposto in anteprima qualche mese fa. Nel caso vi trovaste in questa situazione, ecco una serie di consigli che non potete proprio perdervi.

  • 1. Gestire il budget
Nadia Manzato Wedding CoutureScopri di più su “Nadia Manzato Wedding Couture”
Abito: Nadia Manzato Wedding Couture - Foto: Bianco Photography

Considerate il lato economico della questione, se già non l’avete fatto. Lo so, stava così bene Kate vestita da sposa, era così bello il suo vestito! Con quella profusione di pizzo e seta, così classico ma così alla moda! In fondo che saranno mai 400.000 euro, eh? Basta risparmiare altrove, no? Dunque, poiché sono quasi certa che non abbiate intenzione di far pranzare i vostri invitati a pane secco e Tavernello, così come non avete intenzione di prenotare il viaggio di nozze a Cesano Boscone, mi sentirei di consigliare una scelta più realistica. Solo un po’. Decidete anticipatamente il budget da riservare al vestito, considerandolo in prospettiva alle altre spese. Ciò non significa dover rinunciare al vestito dei vostri sogni, basta avere un po’ malizia e allenare l’antica arte del risparmio. Atelier come Afrodite Spose e Lilli Spina Couture potranno proporvi i modelli più belli ai prezzi più convenienti!

Afrodite SposeScopri di più su “Afrodite Spose”
Afrodite Spose
Lilli Spina CoutureScopri di più su “Lilli Spina Couture”
Lilli Spina Couture
  • 2. Avere in testa un ‘idea

A meno che non abbiate un’ idea precisa del vostro abito di nozze dalla seconda elementare, il modo più semplice per formarsi una prima idea sulla questione è dare un occhio alle apposite riviste, blog e pagine web. Qui potrete rifornirvi di idee, suggerimenti riguardo ai diversi stili e dettagli.

Le Jour du OuiScopri di più su “Le Jour du Oui”
Foto by Cinzia Bruschini - Wedding planning: Le Jour du Oui

Se comunque non vi sarà ben chiaro cosa scegliere, quantomeno vi sarà chiaro quello che assolutamente non volete, così come potrete identificare quegli stereotipi sulla sposa che non vi rispecchiano minimamente Ed è già qualcosa.

  • 3. Considerare la fisionomia

Lo so, è brutto da dire, ma non è sempre detto che ciò che ci piace sia adatto a noi. Ci vuole un po’ di obiettività. Siete romantiche e amate gli abiti vaporosi e ricchi di balze (dico, avete dato un’occhiata ai 100 abiti da sposa più romantici del 2015?)? Va bene! Purchè non siate alte 1 metro e 50 e il vostro peso non sia una potenza dell’altezza. Questo per non correre il rischio di sembrare delle vaporose, romanticissima meringhe. Se la vostra silhoutte tende ad agglutinarsi verso il basso e siete deboli di petto ecco, forse il fasciante abito a sottoveste in stile Jessica Rabbit – tra i must riguardo agli abiti da sposa sexy- è da evitare. Ma questo lo sapevate già, vero?

Vito Nacci SposaScopri di più su “Vito Nacci Sposa”
Il modello Denisse by Pronovias disponibile presso l'Atelier Vito Nacci Sposa

Ad ogni modo, professionisti del calibro di Vito Nacci sapranno individuare i modelli che vi stanno meglio in base a gusti e caratteristiche di ciascuna.

  • 4. Muoversi in tempo

Una volta scelto il vestito saranno probabilmente necessarie diverse modifiche perchè vi si adatti alla perfezione. Modifiche che richiederanno tempo. Quindi no, non potete sperare di sceglierlo la settimana prima del fatidico giorno! Qualche mese di anticipo è consigliato. Certo da quel momento in avanti scordatevi la pasticceria all’angolo, le cene ‘all you can eat’ con le amiche, e le consolatorie abbuffate di Nutella in caso di ‘giornate no’. E’ consigliabile che la vostra silhouette rimanga immutata, quale statua del Madame Tussauds.

Il Profumo Dei FioriScopri di più su “Il Profumo Dei Fiori”
Il Profumo Dei Fiori

Questo ha il considerevole vantaggio di evitare crisi isteriche alla sarta che, dopo la decima modifica, potrebbe pensare di usare gli spilli dell’orlo per la vostra bambolina vodoo.

  • 5. Chiedere l’aiuto di chi vi conosce bene

A meno di non essere persone super organizzate, pianificatrici e programmatiche, un po’ di confusione è del tutto naturale. Per questo è consigliato coinvolgere nella scelta qualcuno che ci conosca e ci voglia bene.

Paola Bianchera Hair&Make-Up

Qualcuno che, nonostante la nostra determinazione nella scelta di quella tonalità di giallo paglierino, abbia il coraggio di dirci, che no, non si può vedere; che l’assenza di stacco cromatico tra i nostri capelli ed il vestito evoca vagamente l’immagine di una grossa pannocchia…. E poi in compagnia è tutto molto più divertente.

  • 6. Studiare la pettinatura
Couture Hayez Atelier SposaScopri di più su “Couture Hayez Atelier Sposa”
Abito: Couture Hayez Atelier Sposa - Foto by Cinzia Bruschini

Se avete già un’idea di come vorreste vedervi pettinate il giorno del vostro matrimonio (capelli sciolti, raccolti, boccoli, etc.), è consigliato addottare una pettinatura simile durante la fase di prova, in modo da testare l’effetto globale. La nostra carrellata sulle pettinature da sposa più belle per il 2015 vi sarà di grande aiuto, così come una consulenza ad hoc dei migliori professionisti di acconciature da sposa, contattabili nella nostra directory con un solo click: Loredana acconciatureBeauty fashion by Sergio e Glam acconciature sapranno rendere i vostri sogni realtà.

  • 7. Tenere in conto il periodo dell’anno
LaTo photographyScopri di più su “LaTo photography”
LaTo photography

Sembra un consiglio superfluo. Pare evidente che se vi sposate a luglio il bolerino in lana cotta sia fuori luogo. E’ vero anche il contrario, tessuti impalpabili e leggeri sono da evitare nei mesi più freddi, a meno che non vogliate arrivare all’altare sfoggiando labbra di una curiosa tonalità violacea o giocarvi il viaggio di nozze a causa dell’influenza. Nonostante la banalità del consiglio, ho visto più di un sposa rischiare stoicamente l’ipotermia in nome dell’apparenza: e poi chi l’ha detto che una sposa invernale deve rinunciare ad essere femminile? Basta dare un’occhiata a questi nostri consigli per renderci conto dell’esatto contrario!

  • 8. Aggiungere un tocco personale
Marianna LanzilliScopri di più su “Marianna Lanzilli”
Marianna Lanzilli

Ogni matrimonio è un evento del tutto soggettivo, in cui entra in gioco la personalità dei diretti interessati. Certo, ci sono regole, più o meno esplicite, da seguire ma in fin dei conti è il vostro giorno e norme e direttive possono essere stravolte. Se voi ed il vostro lui siete persone giovani e dal look sportivo, nessuno vi vieta arrivare all’altare in scarpe da tennis, se siete amanti di epoche lontane e passate potreste voler scegliere come abito una semplice tunica medievaleggiante dallo scollo rotondo e dalle ampie maniche svasate. Come in ogni contesto, è meglio non esagerare. Vogliamo evitare, vero, matrimoni alla Star Trek con tanto di cerimonia ripetuta in Klingon (true story in cima alla classifica dei matrimoni piu freaky della blogosfera) o in pigiama come fece, al tempo, Kurt Cobain?

  •  9. Considerare scelte alternative
Cristiano OstinelliScopri di più su “Cristiano Ostinelli”
Cristiano Ostinelli

Non è detto che l’abito che cercate si trovi in un atelier da sposa. Perchè non valutare anche altre tipologie di negozi? In un periodo in cui la moda attinge a piene mani allo stile dei gloriosi anni ’50, perchè non fare una capatina in un negozio o ad una fiera vintage, ad esempio? Potreste rimanere piacevolmente stupite. Per chi ne è ancora in possesso, anche adattare ad una foggia più moderna il vestito della mamma, può essere un’idea interessante. Scommettiamo che questo stupendo real wedding vi lascerà a bocca aperta?

  • 10. Privilegiare la comodità

La comodità prima di tutto! Antiche generazioni hanno già sofferto abbastanza, rinchiuse in quei corsetti così stretti da provocare svenimenti e cambi permanenti della fisionomia. Certo, è passato qualche secolo: al giorno d’oggi si può apparire belle riducendo la quantità di dolore ad un minimo sindacale. Dimenticate il detto ‘chi bella vuole apparire un poco deve soffrire’ soprattutto in considerazione del fatto che quel vestito (o quelle scarpe) lo dovrete indossare per una buona parte della giornata! E non credete ciecamente al vostro lui che vi sussurrerà un Sei sempre e comunque bellissima, tesoro: abbiamo visto che si tratta di una delle 10 bugie che gli uomini dicono più spesso..

Sara d'AmbraScopri di più su “Sara d'Ambra”
Sara d'Ambra

In conclusione: il momento è arrivato. State per sfilare lungo il corridoio centrale della chiesa. Vi sentite come un candido agnellino che sfila in mezzo ai lupi? Avete l’angosciosa certezza che tutti gli occhi puntati su di voi non aspettino che vedervi inciampare nell’orlo? Pensate sia il caso di tirare indentro la pancia per ottimizzare l’effetto del vestito? Non pensateci. Siete perfette. E come potreste non esserlo, dopo tutta la preparazione che avete dedicato a questo momento?

Rilassatevi e camminate, non c’è più nulla di cui preoccuparsi!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni