IT Login
IT

Cosa scrivere sulle partecipazioni di nozze? La parola agli esperti

Peperosa WeddingScopri di più su “Peperosa Wedding”
Peperosa Wedding

Una volta decisa la fatidica data, è arrivato un altro dei momenti più importanti nell’organizzazione di un matrimonio, ovvero la condivisione della lieta novella con tutti i vostri cari. Accanto ad un sito in cui condividere le informazioni con tutti gli invitati come quello proposto gratuitamente da Zankyou qui, resiste intramontabile la tradizione di recapitare le partecipazioni di nozze. “Gli schemi usati per comunicare l’invito alla cerimonia e al ricevimento possono essere molteplici – ci spiega Stefano di popthequestion.it – e rispondono ad esigenze diverse e vengono scelti dagli sposi in base al tipo di matrimonio, di stile classico, oppure moderno, esotico, e via dicendo”.

PartecipazionipermatrimonioScopri di più su “Partecipazionipermatrimonio”
Partecipazionipermatrimonio.com

Negli ultimi anni – fatta eccezione per i matrimoni classicissimi e tradizionalissimi, il modello più diffuso di annuncio è quello moderno e informale, che a volte include anche l’invito al ricevimento. Non sono più i genitori ma gli sposi a formulare l’invito, senza seguire uno schema codificato dal galateo, anziaggiungendo a volte anche con un pizzico di spirito!

popthequestion.itScopri di più su “popthequestion.it”
popthequestion.it

Il bon-ton consiglia di mandare gli inviti almeno 3 mesi prima della fatidica data, ma sul contenuto degli stessi non si pronuncia in modo univoco. La formula classica prevede questo schema, come ci illustra sempre lo staff di popthequestion.it, uno dei maggiori esperti di partecipazioni di nozze a Roma:

Andrea e Giulia
Annunciano il loro matrimonio
Domenica 15 Settembre 2015
alle ore 11:00
nella chiesa di Santo Spirito
Via Aristotele, Roma

Dopo la cerimonia
gli sposi vi invitano a festeggiare,
brindare e ballare fino alle prime luci dell’alba
presso
Villa Daniela, Genzano
R.S.V.P.

Quindi, come ci riassume in modo chiaro ed esaustivo Cristina Mingolla, sulle partecipazioni vanno scritte in modo chiaro e semplice tutte le informazioni utili agli invitati, quindi la data compresa del giorno della settimana, il luogo del ricevimento con relativi indirizzi e gli indirizzi degli sposi, qualora qualcuno preferisca confermare tramite un telegramma

Tuttavia, “(…) la partecipazione va considerata come il biglietto da visita del vostro matrimonio – ci spiega Marina Curcio – vedendole, chi le riceverà deve capire quale tono avrà il vostro evento sia dal punto di vista dello stile sia dal tono più classico se sono i genitori ad annunciare il matrimonio, o più giovanile e fresco se ad annunciarlo sono gli sposi stessi”. E’ d’accordo Cristina di Partecipazionipermatrimonio.com: “Anch’io sono dell’idea che le partecipazioni si stiano adeguando ai tempi, quindi è normale e giusto che non rimangano i classici cartoncini a cui eravamo abituati qualche decenio fa, per essere sostituiti da inviti più utili, pratiche ed esteticamente notevoli!

PartecipazionipermatrimonioScopri di più su “Partecipazionipermatrimonio”
Partecipazionipermatrimonio.com

Ma come informare i nostri invitati in modo pratico e completo ed allo stesso tempo creativo ed elegante?

Per dissolvere ogni dubio a riguardo, abbiamo pensato di chiedere ad alcuni dei nostri esperti di partecipazioni di nozze che potrete contattare senza impegno grazie alla nostra directory qui cosa scrivere sugli inviti e qualche idea per personalizzarli al meglio.
A loro la parola!

La prima cosa che mi viene in mente è una controdomanda: invito di nozze classico o creativo? Le cose cambiano un po’. L’invito classico dovrebbe seguire le regole del galateo con i genitori che annunciano il matrimonio dei propri figli. E’ una soluzione che francamente ormai utilizzano veramente pochissime coppie, almeno nel mio studio. C’è molto da dire sull’invito creativo, tipologia a cui siamo più legati in Dab. E’ quello che può seguire un particolare mood.

Dab WeddingScopri di più su “Dab Wedding”
Dab Wedding

Ci sono comunque delle regole da seguire: il nome dello sposo dovrebbe sempre essere a sinistra e non devono mancare ora e giorno dell’evento, luogo della cerimonia e del ricevimento. Detto questo le frasi da scegliere sono le più fantasiose e possono essere formali o informali, dall’annunciano con gioia il loro Matrimonio al semplice e diretto “Ci Sposiamoooo!”. Con un tema particolare si può anche adottare uno stile di testo adeguato: la partecipazione è un ticket aereo? Perché allora non annunciarlo come fosse un vero volo? E’ un ticket in stile cinema vintage? Parliamo di inizio della proiezione e poi di backstage! Rispetto al classico invito si può decidere se inserire o meno l’indirizzo delle abitazioni.

Dab WeddingScopri di più su “Dab Wedding”
Dab Wedding

Ultimamente nell’invito creativo inseriamo molte altre informazioni utili e a volte anche divertenti per chi lo riceve. Una su tutte è la richiesta di un accessorio colorato che possa adattarsi allo stile scelto dagli sposi ed esalti l’atmosfera. Un popup simpatico che ricorda agli amici di non dimenticare il costume da bagno per la festa in piscina. La richiesta di conferma, oggi, può anche contemplare i cellulari degli sposi in modo da velocizzare le operazioni di gestione dei tavoli. E ancora, molto spesso gli sposi predispongono un sito web dove si possono trovare maggiori info sull’evento e ultimissima novità: l’hastag! Pensando ad un photo booth durante il wed’day tutti saranno preparati a scattare immagini che potranno inviare all’hastag degli sposi.

Le partecipazioni sono l’inizio di tutto. Fissata la data e scelto il luogo per celebrare rito e banchetto bisogna informare tutti gli invitati alle nozze. E’ la prima cosa che i vostri ospiti vedranno ed è proprio da qui che capiranno lo stile che volete dare al gran giorno. Innanzitutto scegliete la forma delle vostre partecipazioni. Può essere quadrata, rettangolare o sagomata, racchiusa in custodie, legata con nastri in raso o pizzo che la renderanno per voi “unica”. Per quanto riguarda i colori usate quelli che preferite. Il bianco e l’avorio sono sempre di moda ma potete sbizzarrirvi con tutte le tonalità che volete rimanendo sempre nel “fil rouge” del tema che avete scelto per le vostre nozze. La tradizione classica vuole che siano i genitori ad annunciare le nozze dei loro figli ma oggi questa tradizione è un po’ svanita e molto spesso sono gli stessi sposi a dare l’annuncio della data e luogo dell’evento.

Ad esempio: Marco Rossi e Giulia Bianchi annunciano con gioia il loro matrimonio.
Vi ricordiamo che il nome dello sposo deve sempre precedere quello della sposa; Il primo in alto a sinistra, il secondo in alto a destra.
Poi al centro la data, l’ora e il luogo dove si svolgono le nozze. Se avete invitati che vengono da fuori è sempre bene mettere anche la località dove si celebra il rito.
In basso a sinistra con carattere più piccolo va messo l’indirizzo dei genitori dello sposo e in basso a destra quello dei genitori della sposa. Al centro l’indirizzo della nuova famiglia. Oggi, sempre più spesso ci capita di incontrare coppie di sposi che già convivono, in questo caso è sufficiente inserire solamente il loro indirizzo attuale.

Tandem CreazioniScopri di più su “Tandem Creazioni”
Tandem Creazioni

Per quanto riguarda il testo dell’invito al banchetto, sono gli sposi ad indicare il luogo del ricevimento seguito dalla sigla R.S.V.P. (Répondez s’il vous plaît) o da è gradita gentile conferma.
Alcuni esempi:
Marco e Giulia, dopo la cerimonia saranno lieti di avervi ospiti presso (location ricevimento).
Marco e Giulia vi aspettano dopo la cerimonia per festeggiare insieme a (location ricevimento).
Dopo la cerimonia, Marco e Giulia saranno lieti di salutare parenti ed amici a (location ricevimento).

E’ bene indicare sotto al nome della location, anche l’indirizzo o aggiungere un cartoncino con la mappa, in modo da facilitare l’arrivo agli invitati. La busta dovrà essere rigorosamente scritta a mano. Inoltre, quando è possibile, consegnare le partecipazioni a mano è sempre meglio che spedirle. Queste devono essere inviate all’incirca due o tre mesi prima della data dell’evento.
Quindi romantiche, country, shabby chic, moderne, o spiritose le partecipazioni e gli inviti dovranno essere progettati e realizzati in modo da trasmettere agli invitati il vostro “stile”. L’importante è che tutto sia elegante e delicato!

Per fare una battuta: non esistono più le partecipazioni di una volta. Questo perché non esistono più i matrimoni di una volta, le famiglie di una volta. Non molti anni fa, un matrimonio con meno di 400 invitati sarebbe stato considerato “per pochi intimi”, un pranzo di nozze in una location diversa da un ristorante avrebbe fatto storcere il naso agli invitati, una celebrazione non si sarebbe mai potuta tenere fuori da una chiesa, era semplicemente impensabile.

Partecipazioni OneScopri di più su “Partecipazioni One”
Partecipazioni One

Ma la società si evolve, e di conseguenza anche le occasioni speciali e il modo di festeggiarle. Ad esempio, sono sempre più numerose le coppie che celebrano il loro matrimonio e il battesimo dei figli: questo implica ovviamente un testo diverso da quello classico per le partecipazioni. Capita anche che siano i figli nati prima del matrimonio ad annunciare le nozze dei genitori. Anche per questo abbiamo scelto di realizzare partecipazioni completamente personalizzabili sia esteticamente sia nel testo.

Le partecipazioni di nozze possono essere scritte in modi differenti, più o meno formali, con grafiche originali e personalizzate.
Sicuramente nell’invito però non potranno mancare i seguenti dati:
• annuncio delle nozze
• nomi degli sposi
• data e ora della cerimonia
• luogo della cerimonia

Questi sono gli elementi base che poi potranno essere completati da altri dettagli come l’indirizzo delle famiglie ed il nuovo domicilio degli sposi.

NozzeggiandoScopri di più su “Nozzeggiando”
Nozzeggiando

Se la partecipazione avrà uno stile più classico e formale, compariranno anche i nomi dei genitori degli sposi che annunceranno le nozze dei figli, ma sempre più spesso sono gli sposi stessi ad annunciare il proprio matrimonio. Le coppie che invece hanno già un figlio, spesso scelgono di far annunciare il matrimonio proprio dal bimbo. Oltre all’annuncio delle nozze, si dovranno comunicare i dettagli dei festeggiamenti che seguiranno la cerimonia. Alla partecipazione si può scegliere di affiancare un cartoncino per l’invito al ricevimento, in cui si inseriranno i dettagli per la festa dopo la cerimonia. In alternativa è possibile utilizzare formule e grafiche più moderne che potranno essere inserite direttamente nella partecipazione.

Il mio compito è quello di guidare gli sposi lungo un percorso creativo che permetta loro di riconoscersi pienamente nello stile delle proprie partecipazioni di matrimonio Alla luce di questa filosofia, si comincia una wedding stationary creando il testo della partecipazione ad hoc per ogni coppia; oggi (indipendentemente dalle indicazioni del galateo) sono in generale gli sposi ad annunciare direttamente il loro matrimonio, prediliggendo le formule più easy. Non esiste una “formula perfetta”, anche se io consiglio sempre la carta stampata che permette di conservare la partecipazione come ricordo. Ogni coppia è unica e così la sua partecipazione!

Thelma & Louise Wedding InvitationsScopri di più su “Thelma & Louise Wedding Invitations”
Thelma & Louise Wedding Invitations


A grandi linee potremm suddividere la classificazione tra:
– Invito tecnologico: in aggiunta alla partecipazione si può inviare l’invito per mail;
– Save the date: da unire alla partecipazione, sono calendarietti che ‘ricordano la data’ appunto agli invitati al matrimonio. Un’idea rubata agli americani;
– Response card: c’è chi inserisce all’interno un bigliettino già affrancato con la risposta positiva o negativa alla partecipazione. Da compilare e rispedire agli sposi.

Nella mia esperienza ho notato negli anni che le future coppie di sposi hanno forte e chiaro il desiderio di realizzare un vero proprio annuncio pensato ed ideato da loro: al momento dell’ordine hanno già in mano il loro annuncio con frasi create da loro stessi, che fanno riferimento alla data o al luogo scelto per il matrimonio. A volte vengono suggerite eventuali modifiche o si procede con l’aggiunta di dati mancanti, come gli indirizzi di casa dei genitori e della casa coniuguale.

La Coccinella WeddingScopri di più su “La Coccinella Wedding”
La Coccinella Wedding

Quello che noi esperti consigliamo vivamente è di evitare di scrivere esplicite indicazioni su eventuali regali di nozze: decisamente più elegante creare una lista nozze online in cui per esempio mostrare le tappe della luna di miele, a cui ognuno contribuirà in modo libero e personalizzato, non credete?

Gli inviti di nozze hanno ormai i contenuti più vari e si sono trasformati al passo con i tempi, per annunciare il coronamento dell’amore di coppie che già convivono e magari hanno anche dei figli. Nell’invito è quindi necesario descrivere in maniera formale e coincisa quelli che saranno i luoghi della cerimonia e del ricevimento, anche se non mancano formule più creative e descrizioni più ampie. Le partecipazioni a volte inglobano l’invito al ricevimento e la partecipazione alla funzione, oppure vengono suddivisi ed inviati separatamente, a seconda che l’invitato in questione prenda parte solo alla ceremonia e non ai festeggiamenti.

Crystal Drops DesignScopri di più su “Crystal Drops Design”
Crystal Drops Design

Negli ulimi anni impazza la moda anglosassone di allegare un “save the date” che può assumere le diverse forme, e viene destinato soprattutto ad amici e coetanei degli sposi, ai quali si vuole spedire un invito molto più informale. Qualunque formula si scelga, la parola d’ordine è personalizzare: l’invito di nozze, difatti, deve rispecchiare il carattere ed i gusti degli sposi, anticipando in parte quello che sarà il mood dell’intera cerimonia. Non dimenticate che una delle cose che gli invitati di nozze si aspettano dal vostro matrimonio è l’opportunità di vivere una giornata che rispecchi i propri amici al 100%!

Anche le partecipazioni oggi si sono evolute e, pur seguendo una linea formale, possono essere realizzate tenendo conto di varie informazioni relative alla coppia. Noi creiamo sempre in modo personalizzato i nostri componenti e questo ci permette di poter variare formule, grafica e tipologia per accostarci al meglio alle richieste del cliente. Sono sempre meno i casi in cui sono i genitori ad annunciare il matrimonio dei loro figli, viene sempre preferita la formula dove gli sposi stessi annunciano il loro matrimonio.

Stampa & CreaScopri di più su “Stampa & Crea”
Stampa e Crea

Gli inviti possono poi essere divisi in due diverse tipologie

1. Solo annuncio senza ricevimento per conoscenti o persone a cui si vuole solo comunicare, come gesto di cortesia, il proprio matrimonio. Si possono inserire anche eventuali indirizzi delle rispettive famiglie o il domicilio che scelgono gli sposi ( questo puo’ essere utile in caso gli ospiti desiderassero inviare fiori o telegrammi)

2. Annuncio con cartoncino separato o incluso nel testo l’invito al ricevimento al quale si possono aggiungere formule come “ è gradita gentile conferma”, “si prega conferma”, R.S.V.P. ( possibile anche inserire una data entro al quale necessario confermare anche se questa opzione risulta meno elegante) In questo spazio si possono anche inserire eventuali numeri telefonici dedicati alle conferme oppure i link per il wedding site

Stampa e CreaScopri di più su “Stampa e Crea”
Stampa e Crea

Le buste delle partecipazioni di matrimonio devono avere rigorosamente scritto a mano il loro relativo destinatario.Una buona regola per evitare incomprensioni è sempre quella di specificare correttamente sulla busta i destinatari. Se si tratta di un nucleo famigliare è necessario un invito per ogni famiglia che risiede nella stessa casa. In caso di coppie conviventi è necessario un solo invito mentre se i fidanzati non sono conviventi si dovrebbero inviare due inviti oppure uno solo consegnato a mano nel quale siano scritti entrambi i nomi. Per tutte i vari casi particolari (fidanzati della figlia, amici residenti in una sola abitazione, etc) vale la regola che sia sempre specificato sulla busta l’esatto destinatario in modo da evitare incomprensioni o di dover mettere in difficoltà l’invitato.

La partecipazione di nozze è l’annuncio formale del matrimonio che gli sposi consegnano ai propri invitati qualche mese prima dell’evento. In essa è racchiuso tutto quello che gli sposi stanno progettando per il loro giorno. È possibile far annunciare il matrimonio dai propri genitori, in questo caso ci si dovrà aspettare un matrimonio più formale; in caso di coppie con figli, è sicuramente un modo molto carino e spiritoso far annunciare il grande evento dai piccoli stessi, così da dare un tocco giocoso all’intero evento.

Peperosa WeddingScopri di più su “Peperosa Wedding”
Peperosa Wedding

Oppure, e questa sicuramente è l’opzione maggiormente diffusa in questo momento, la coppia stessa annuncia in prima o in terza persona la gioia della loro imminente unione.
Le formule quindi sono abbastanza elastiche, e parlano della coppia stessa e del loro trascorso.
Ma oltre a questo cosa scrivere? Indispensabili sono i dati relativi alla giornata: data – ora e luogo della funzione – i recapiti degli sposi così che gli ospiti possano confermare o meno l’invito, di seguito poi, i dettagli per il ricevimento con tutti le informazioni per raggiungere la location.

Cosa scrivere sugli inviti di nozze? Domanda non semplice! Personalmente ho notato che ultimamente si presta molta più attenzione al bon ton, e ciò vale non soltanto per le coppie che si affidano a wedding planner e professionisti di matimoni: anche chi decide di provvedere autonomamente agli inviti, è sempre più propenso a cercare qualcosa di elegante nella forma. Del resto il matrimonio stesso è cambiato nel corso degli ultimi tempi: non ci si sposa più solo per consuetudine, né perché “così vuole la tradizione”, e questo ha scoraggiato ad optare per annunci spiritosi ed ahimè talvolta anche di dubbio gusto. Al contrario, negli ultimi tempi invece c’è stata la riscoperta anche della forma, dell’eleganza della frase scelta per annunciare l’evento, ed anche dei caratteri utilizzati, della forma grafica e della scelta dei materiali cartacei e non utilizzati per la realizzazione degli annunci.

LegivìScopri di più su “Legivì”
Legivì

C’è chi annuncia *con gioia* le proprie Nozze, chi invece evita la parola gioia perché è il nome dell’ex fidanzata del futuro sposo (…a me è capitato anche questo, con esplicita richiesta di eliminare la parola gioia sia dagli annunci sia dal tableau, dai cavalieri, etc!), chi invece preferisce frasi differenti ma altrettanto eleganti, come ad esempio chi invita i propri ospiti “all’evento inaugurale della propria vita insieme”.
Quello che ho notato altresì è che spesso la forma scelta per gli annunci rispecchia anche la location del matrimonio, che sia una Chiesa di un certo valore storico/architettonico o una chiesetta di campagna, o ancora ad esempio una delle sale del Campidoglio; personalmente trovo molto elegante porre attenzione anche a questo tipo di dettagli.

LegivìScopri di più su “Legivì”
Legivì

Restano comunque sempre valide le forme in cui sono i genitori degli sposi ad annunciare le nozze, generalmente mi capita quando uno o entrambi gli sposi sono di nazionalità straniera, soprattutto statunitense. Molto teneri invece sono gli annunci in cui è un bambino/a che annuncia le nozze di mamma e papà, forma in costante aumento negli ultimi tempi.
Così come pure ultimamente c’è sempre più richiesta di non separare l’invito al ricevimento dall’annuncio, niente cartoncini separati quindi riportanti la location del ricevimento ma indicato in forma, sempre molto elegante, subito sotto l’annuncio delle nozze sia che entrambi i momenti siano nella stessa location sia che si svolgano in due location differenti.

A tutti i miei sposi consiglio sempre di scrivere un messaggio breve ma incisivo, ovvero in primis le informazioni fondamentali che servono per arrivare alla ceremonia: DATA, ORA, LUOGO, magari anche la via per rendera a tutti il facile accesso al posto per chi si sposta con il navigatore e per chi invece ama ancora chiedere le vecchie care indicazioni con la mappa alla mano.

PartecipazionipermatrimonioScopri di più su “Partecipazionipermatrimonio”
Partecipazionipermatrimonio

Consiglio inoltre di inserire nelle partecipazioni un indirizzo o dello sposo e della sposa, oppure coniugale in modo tale che chi partecipa solo alla celebrazione in chiesa/comune abbia la possibilità di poter far recapitare un reagalo a casa. Mentre nell’invito sarà necesario comunicare in modo formale o informale che si attendono i propri ospiti el luogo indicato per festeggiare tutti insieme, specificando sempre la via. Infine io consiglio di mettere un recapito telefonico per le conferme al ristorante o nell’agriturismo scelto. L’idea in più? Allegare una cartina per arrivare alla location: pratico per gli invitati ed ottimo escamotage per scongiurare ritardi!

Oltre ai classici dati quali nomi, data, chiesa, location, propongo agli sposini che desiderano qualcosa di più particolare una personalizzazione con una frase, una piccola poesia, magari alle volte con le coppie più giovani, due righe tratte dal testo della loro canzone…

AzuleyaScopri di più su “Azuleya”
Azuleya

Qualcosa, insomma, che parli di loro, della loro storia: così l’invito diventa speciale, fatto con amore, un vero inno alla loro gioia!

In passato, il galateo relativo agli inviti di matrimonio era molto più rigido ed una certa fascia di clientela era abbastanza rigorosa nel seguirlo.

Ferdinando Famá2

Oggi abbiamo notato che il testo in una partecipazione di nozze non è più cosí basilare, grazie sia alla qualità della grafica e della stampa stessa, sia soprattutto grazie ad una clientela sempre più attenta ai dettagli, che sceglie impaginazioni differenti dal classico testo “annunciano il loro matrimonio” in carattere inglese e color seppia, prediligendo abbinamenti di caratteri, inserimenti di fregi a tema, monografie, cosi come mix interessanti di colore e tecniche di stampa differenti, come la stampa termorilievo, letterpress, a foglia oro: il tutto da abbinare a testi innovativi che potenziano queste tecniche di stampa particolari

L’annuncio delle nozze da inserire nelle partecipazioni può essere scritto in modi diversi mantenendo inalterate le regole del galateo matrimoniale. La formula più classica, oggi sempre meno in uso, è quella che vede i genitori annunciare le nozze dei figli. La più diffusa e moderna, invece, è quella in cui sono gli stessi sposi ad annunciare le loro nozze ad amici e parenti. In questo caso si possono abbandonare i rigidi formalismi a favore di una forma più libera e spontanea (es: Ci sposiamo; Marco e Lucia finalmente sposi!; Il 14 Settembre iniziamo una nuova vita insieme; etc). La formula, per chiarezza, dovrebbe sempre indicare i nomi degli sposi, il giorno e l’ora delle nozze, il nome della chiesa ed il suo indirizzo (o luogo / comune di questa). Facoltativi gli indirizzi delle case degli sposi (da non usare mai se già conviventi), rimane sempre in uso quello che sarà il nuovo indirizzo di residenza della coppia.

SopralapancaScopri di più su “Sopralapanca”
Sopralapanca

Una delle formule più divertenti è quella usata dalle coppie che hanno già un figlio piccolo. In questo caso sarà proprio lui/lei ad annunciare le nozze dei genitori. Contrariamente ad alcuni anni fa, infatti, oggi la presenza dei bambini LINK viene enfatizzata nelle cerimonie e nei ricevimenti nuziali, inserendo il nome dei piccoli nelle partecipazioni, nei menù e nei tableaux ed inserendoli i piccoli anche nei cake toppers personalizzati, accanto ai genitori. Assieme alla partecipazione andrà poi inserito l’invito vero e proprio: quello per il ricevimento. Questo cartellino separato dovrà contenere le indicazioni sul luogo in cui si terranno i festeggiamenti, l’orario e, solitamente sul retro del’invito stesso, le indicazioni perraggiungere la location in forma grafica o testuale. E’ possibile indicare anche un numero di telefono al quale gli invititati potranno dare conferma della loro presenza entro una certa data (es: RSVP – oppure: E’ gradita cortese conferma – entro il 10 agosto. Emanuela: 37055566644). Di recente ha trovato ampia diffusione l’invito per il taglio della torta. Si usa quando non è prevista la partecipazione al ricevimento di tutti gli invitati alla cerimonia nuziale. In questo caso gli esclusi potranno essere invitati ad assistere al momento clou del ricevimento: il taglio della Wedding Cake che avverrà alla fine del pranzo/cena, ed a partecipare al prosieguo dei festeggiamenti (balli, spettacoli, etc.). Da non dimenticare, poi, la busta per la spedizione della partecipazione e degli inviti: gli indirizzi dei destinatari andranno scritti sempre e solo a mano.

Innanzitutto l’invito di nozze, la “partecipazione”, è il biglietto da visita del matrimonio. Nessuno consegnerebbe ad un cliente o amico un bigliettino da visita orribile o “senza senso”; lo stesso vale per il proprio matrimonio.

EurokartScopri di più su “Eurokart”
Eurokart

La partecipazione deve essere prima di tutto bella ed elegante, simpatica o classica; l’importante è che rispecchi la personalità degli sposi.
Su ogni invito devono essere stampate tutte le informazioni utili all’invitato:
– i nomi degli sposi
– luogo della celebrazione, ora e data
– eventualmente anche gli indirizzi e i numeri di telefono degli sposi.
Discorso a parte per l’invito al ricevimento. Esso deve contenere tutte le informazioni riguardanti la location dei festeggiamenti
Quindi particolare attenzione al nome del ristorante/sala ricevimenti/ecc e al suo indirizzo.

Un tassativo NO a Iban sulle partecipazioni. Saranno i vostri ospiti ad informarsi sul regalo più gradito. La partecipazione non è uno strumento di raccolta fondi ma bensì è l’inizio della magia. Deve rappresentare gli sposi e deve aiutare a far calare i vostri invitati nell’atmosfera dell’evento.
Le partecipazioni tradizionali sono intramontabili, ma oggi è permesso far spiccare la propria personalità non rinunciando comunque ad eleganza e semplicità, dando il giusto valore alla circostanza.

CartaBiancaScopri di più su “CartaBianca”
CartaBianca
Carta Bianca

Cosa scrivere:
– Nome e COGNOME! Il momento è solenne! I cognomi vanno scritti, non si tratta di una festa di compleanno tra amici ma bensì di uno dei giorni più importanti della vostra vita.
– Mettere prima lo sposo e poi la sposa
– Località, Giorno, ora e luogo della cerimonia (Chiusa/Municipio o altro). L’indirizzo della chiesa non è necessario, basta la località.
– A piede va inserito l’indirizzo degli sposi e se volete gli indirizzi delle famiglie.
Per l’invito invece:
– Meglio usare un cartoncino a parte (come da tradizione)
– Specificare bene l’indirizzo del luogo del ricevimento.
– Non occorre dare un giorno preciso entro il quale dare conferma. Saranno i vostri ospiti a preoccuparsi di darvi conferma per tempo. Se questo non avviene, interverranno sapientemente mamme, zie, nonne, cugine e migliori amiche per sollecitarne la conferma.

EcoStaff

Gli inviti di nozze nella loro interezza, danno già idea di quello che saranno la festa e la cerimonia. Colori, grafica, materiali, sono lo specchio di quello che vogliamo comunicare con la nostra festa. La stessa cosa è per le formule utilizzate; non esiste una formula standard unica, esatta. Ma esiste la formula che più rispecchia la festa che faremo.

EcoFattoArtScopri di più su “EcoFattoArt”
EcoFattoArt

Unico punto fermo: la chiarezza. Gli invitati devono sapere con esattezza tutti gli elementi tecnici, senza dover incorrere in nessun tipo di equivoco o situazione imbarazzante o da interpretare”

*

Come sostengono gli amici di Stampa&Crea, la partecipazione è un messaggio fatto con il cuore da due persone che si amano e che vogliono coinvolgere tutte le persone più care a partecipare al loro giorno speciale, quindi il nostro consiglio è di non avere paura di esternare le emozioni personalizzando al massimo ogni dettaglio!

Ringraziamo di cuore i nostri esperti, e vi invitiamo a consultare le nostre guide per organizzare il matrimonio che avete sempre sognato: dalla scelta della location e quella dell’abito da sposa e del fotografo nuziale, passando a tips e consigli per il make up ed i gioielli per la sposa, fino al menù che farà leccare i baffi ai vostri ospiti!

Se vi servono altri spunti riguardo le partecipazioni di nozze…

Partecipazioni di nozze 2017: ecco tutte le ultime tendenze

Partecipazioni di nozze a Roma: una selezione dei migliori fornitori

Partecipazioni di nozze online: ecco il meglio del web

Partecipazioni di nozze a Milano: ecco le idee più belle

40 frasi d’amore per personalizzare le tue partecipazioni

Partecipazioni di nozze a Napoli: una selezione dei migliori fornitori

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni