IT Login
IT

Comunione o separazione dei beni?

Comunione o separazione dei beni?

Tra le scelte da effettuare nel momento in cui si decide si sposarsi, c’é quella relativa al regime matrimoniale: comunione o separazione dei beni? Vi raccontiamo un poco come funziona, come é regolato e quali sono le caratteristiche di ciascuno dei possibili regimi.Il matrimonio é regolato a tutti gli effetti dal Codice Civile che sancisce che il regime economico che si applica naturalmente al momento di contrarre matrimonio é quello della comunione dei beni. Chiaramente il Codice lascia piena libertá agli sposi di scegliere il regime che preferiscono e che piú gli conviene dichiarandolo prima della celebrazione del matrimonio. Ciononostante, l’accordo che raggiungono non puó essere contrario al principio di uguaglianza dei diritti di entrambi i coniugi sancito Costituzionalmente.

Comunione dei beni

Questo regime implica che i benefici o le entrate per parte dei due coniugi si convertano automáticamente in proprietá di entrambi. Cosicché in caso di divorzio, la proprietá si dividirá in parti uguali. Non tutti i beni rientrano nella comuniones, per cui bisogna distinguere tra ció che rientra nella comunione (beni della comunione) e ció cheappartiene exclusivamente a un coniuge o all’altro (beni personali dei coniugi).

Beni della comunione:
- acquisti compiuti dai coniugiinsieme o separatamente in costanza di matrimonio, eccezion fatta per i beni personali
– aziende gestite da entrambi i coniugi e costituite dopo il matrimonio, gli utili e gli incrementi di quelleappartenenti a uno dei coniugi prima del matrimonio ma gestite da entrambi.
– i frutti dei beni propri di ciascuno dei coniugi, percepiti e non consumati al momentodello scioglimento della comunione.
– i proventi dell’attività separata di ciascuno dei coniugi se non siano stati consumati al momentodello scioglimento della comunione.
– i benidestinati dall’esercizio dell’impresa di uno dei coniugi dopo il matrimonio se sussistono al momento dello scioglimento della comunione.

Beni personali:
- i beni di cui ciascuno dei coniugi era titolare (proprietà o altro diritto reale parziario) prima del matrimonio
– i beni acquistati durante il matrimonio per donazione o successione, a meno che nella donazione o successione non sia specificato cheessi sono attribuiti alla comunione.
– i beni diuso strettamente personale di ciascuno dei coniugi e i loro accessori.
– i beni strumentali all’esercizio della professione
– i beni ottenuti a titolo dirisarcimento per danni
– i beni acquistati con il prezzo di alienazione dei benipersonali, purché ciò sia dichiarato espressamente nell’atto di disposizione..

 

Separazione dei beni

 

Separazione dei beni

Ciascun coniuge conserva i suoi beni dopo il matrimonio, si sancisce la piena indipendenza economica dei due. In questo caso tutti i beni o i debiti contratti prima e dopo il matrimonio sono a carico di singolo coniuge. Per quanto reguarda i costi comuni, ciascuno dovrebbe contribuire in maniera proporzionale.

La scelta del regime patrimoniale di separazione dei beni dei coniugi può essere fatta tramite dichiarazione verbale all’ufficiale di Stato Civile davanti al quale i futuri coniugi si presentano per il matrimonio civile. Nel caso di rito religioso la comunicazione va effettuata al parroco. La scelta del cambiamento di regime patrimoniale che avvenga successivamente al matrimonio va resa legale tramite atto stipulato in presenza di un notaio.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni