IT Login
IT

Come scegliere la chiesa per il tuo matrimonio: 5 consigli da NON perdere per nessun motivo

L’anello al dito lo avete ed ora non state più nella pelle per i preparativi. Fiori e bouquet, trucco, il bellissimo abito, il menù, la location e la chiesa. Il momento più intenso sicuramente è la cerimonia per questo merita una ricerca molto attenta e una scelta ad hoc della chiesa che ospiterà il vostro Sì.

Daniele CherentiScopri di più su “Daniele Cherenti”
Daniele Cherenti

Parliamo perciò di quelle che sono le caratteristiche che dovrete tenere presente per sceglierla e per fare ciò, noi di Zankyou, ci affidiamo alle nostre esperte wedding planner. Se un tempo la chiesa era quella di appartenenza della sposa oggi invece è possibile fare delle scelte diverse. Ricordando che “La scelta della chiesa è importante tanto quanto quella della location” sostiene Francesca di  Nuvole Rosa Eventi.

1. Vicinanza a location ricevimento

Non voglio dire” sostiene Manuela di Agnese Sogna Sempreche chiesa e location debbano per forza essere attaccate ma di sicuro l’aspetto logistico deve essere uno dei parametri da tenere in considerazione quando si organizza un matrimonio, soprattutto se gli invitati arrivano da diverse città”.

Agnese Sogna SempreScopri di più su “Agnese Sogna Sempre”
Agnese Sogna Sempre

Infatti si consiglia che la location del ricevimento e quella della cerimonia non siano troppo distanti tra di loro aggiunge Francescaproprio perché spesso gli ospiti non gradisco fare molta strada per raggiungere le varie località dell’evento, anche se questo dato cambia a seconda della regione ad esempio in Campania, di cui abbiamo qui una sezione delle più belle chiese, e Lombardia sono più disponibili a coprire maggiori distanze” forse perché abituati. Camilla e Cristina di Rosenvoile aggiungono di non dimenticare anche che, “se optate per un centro storico a traffico limitato, non va sottovalutata la logistica, ricordandosi di prevedere permessi di accesso e parcheggio“.

Agnese Sogna SempreScopri di più su “Agnese Sogna Sempre”
Agnese Sogna Sempre

2. Chiesa a cui siete affezionati

Uno dei primi consigli che Camilla e Cristina di Rosenvoile danno per quanto riguarda la ricerca della chiesa “è di optare per una chiesa in cui sono cresciuti, legata a ricordi importanti, che rappresenti per loro qualcosa di emozionante” In perfetta linea con le loro parole anche Manuela: “Mi capita spesso di accogliere e conoscere coppie che non hanno le idee chiare se non una, quale deve essere la chiesa. Vuoi per motivi di affetto di uno dei due sposi, vuoi perché è la chiesa dove si sono sposati i genitori o vuoi perché ha un significato particolare per la coppia. Per questi sposi non ci sono molte alternative, data per appurata la chiesa non resta che trovare una location che sia in un raggio di 20 Km massimo e non sempre è semplice”.

3. Capienza

Non dimentichiamo” racconta Manuela di Agnese Sogna Sempreun altro aspetto importante, il numero degli invitati. Capisco quanto possano essere belle e romantiche le chiesette di campagna con 30 posti a sedere ma se al vostro matrimonio gli invitati sono circa 200 questa scelta risulterebbe abbastanza scomoda”. Ricordatevi continua Francesca di Nuvole Rosa Eventi che “se non si trova una chiesa adatta al numero dei presenti è preferibile un luogo più piccolo, cercando comunque di far sedere tutti, meglio una cerimonia raccolta piuttosto che una chiesa grande che risulterebbe vuota dando la sensazione di un matrimonio disertato”.

Agnese Sogna SempreScopri di più su “Agnese Sogna Sempre”
Agnese Sogna Sempre

4. Stile delle nozze

Secondo Francesca dopo aver parlato dei criteri di grandezza rispetto al numero degli ospiti e distanza rispetto alla location un altro aspetto da tenere presente è l’epoca della struttura rispetto allo stile delle nozze. Non è infatti da trascurare e sottovalutare perché è importante coordinare ogni aspetto estetico dell’evento e le location devono andare di pari passo con le scelte fatte. Conclude “trovare una compatibilità di stile sarebbe la ciliegina sulla torta, ma se non dovesse esserci questa possibilità l’atmosfera si creerebbe comunque con gli allestimenti”.

Agnese Sogna SempreScopri di più su “Agnese Sogna Sempre”
Agnese Sogna Sempre

5. Disponibilità

Se non avete una chiesa preferita o importanti esigenze stilistiche, se il numero dei vostri invitati non è né alto né basso, a fare la differenza potrebbe essere la disponibilità del prete. Ebbene sì, parliamo della flessibilità in fatto di decorazioni possibili all’interno e all’esterno della chiesa. Ed ancora di concessioni, di gentilezza durante i sopralluoghi e buon coordinamento con la wedding planner. A fare la differenza può essere davvero la persona che gestisce il tutto, perpetua o prete che sia.

Agnese Sogna SempreScopri di più su “Agnese Sogna Sempre”
Agnese Sogna Sempre

Adesso sapete come scegliere la vostra chiesa ma non perdete i dieci punti fondamentali di un matrimonio religioso e per un matrimonio che segue le tendenze del 2016!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni