IT Login
IT

‘Come eravamo': l’evoluzione degli abiti da sposa dagli anni ’20 ad oggi

La moda passa, ma lo stile resta“: così Coco Chanel, non solo come stilista ma anche come storiografa, ha giustificato “corsi e ricorsi” storici nel mondo della moda. Ed ovviamente noi di Zankyou non potevamo esimerci da un momento Amarcord e ripercorrere gli ultimi 100 anni di evoluzione dell’abito da sposa dagli anni ’20 ad oggi. Un articolo familiare, che copre diverse generazioni, da leggere con mamme, nonne e bisnonne.

Allacciate le cinture che si parte!

Foto: Everett Collection

Anni ’20

Anni irriverenti a suon di charleston! Sebbene la moda di frange e piume, cappellini e paillettes andasse per la maggiore, il tutto non veniva trasportato anche al mondo bridal. Spose coperte, molto coperte, da eterni centimetri di stoffa, e da veli chilometrici. Anni luce dalla concezione di abiti da sposa sexy che tanto piacciono alle spose del 2016!

Foto: LiliGraphie

Anni ’40

Gli anni ’40 sono anni di grande innovazione nel campo della moda sposi, soprattutto negli ormai raggianti Stati Uniti. Le spose statunitensi iniziano ad osare, con abiti corti e midi, tagliati sempre sotto il ginocchio ovviamente. Il velo di accorcia e diventa un must il taglio ad A. Nel 1947 uno dei matrimoni più longevi della storia: la regina Elisabetta sposa il re consorte Filippo di Edimburgo. Per lei un abito con ricami floreali e uno scollo poco profondo: ci sembra abbastanza attuale, voi che ne pensate?

Foto: Elzbieta Sekowska
La regina Elisabetta II di Inghilterra e il re Filippo di Edimburgo. Foto: Gtres

Anni ’50

La decade degli anni ’50 fu ricchissima di matrimoni storici ed indimenticabili, moderne favole d’amore che sono rimaste impresse nelle mente di tutti fino ad oggi (e lo resteranno per sempre). Un paio di esempi: il matrimonio di John F. Kennedy e di Jacqueline Bouvier, emblema di stile ed eleganza. Lei in un abito stile principessa, con una stupenda gonnia ampia e un romanticissimo velo in pizzo. Una vera principessa contemporanea.

E se di principesse vogliamo parlare, non possiamo non citare IL matrimonio per antonomasia, quello di Raniero di Monaco e dell’attrice Grace Kelly. Non è da tutti saper vestire un abito da sposa “importante” firmato Helen Rose. Ulteriori descrizioni sarebbero inutili, superflue, ridondanti: Grace Kelly fu, è e sarà la sposa, l’eleganza, il savoir faire.

Jacqueline Kennedy Onassis. Foto: Gtres
Raniero III di Monaco e Grace Kelly. Foto: Gtres

Anni ’70

Anni austeri, freddi, quasi impersonali. Gli abiti da sposa risultano essere una fusione di quelli degli anni ’20 mixati a quelli di 20 anni prima. Spose iper coperte, con tessuti pesanti, senza il minimo accenno di femminilità. L’unico tocco di innovazione è nel velo da sposa sempre più mini, molte volte micro, non arrivando nemmeno alle spalle. Non salviamo molto di questo decennio…

Foto: Dubova

Anni ’80

Se avessimo dovuto rispondere alla domanda di Miss Italia sull’epoca storica in cui avremmo voluto vivere, avremmo risposto senza dubbi…negli anni ’80. Anni abbondanti, tracotanti, eccessivi, barocchi, scanzonati: semplicemente indimenticabili. Le spose degli anni ’80 era delle maxi meringhe, vaporose, riccamente decorate, con veli chilometrici, paillettes, spalline iper alte…Un kitsch naturale che si trasforma in “Camp”: adoriamo!

Il matrimonio anni ’80 di Brigitte Nielsen e Sylvester Stallone

E come non citare l’arci noto abito da sposa (con velo annesso) della principessa Diana? Un modello disegnato da David ed Elizabeth Emanuel, principesco ed esagerato, ipotizzabile solo negli anni ’80.

Lady D. Foto: Gtres

Oggi

Il mondo del bridal fashion contemporaneo è multiforme e vario, in continua evoluzione, trasformazione. Como già saprete gli abiti da sposa 2016 saranno caratterizzati da un forte imprinting romantico. Abiti onirici, sognanti, sospesi: un esempio lampante è nell’abito dolcissimo di Beatrice Borromeo, convolata a nozze quest’estate con Pierre Casiraghi.

Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo. Credits: Maison Valentino Instagram

Ma gli anni ’10 del 2000 sono fortemente caratterizzati anche da un nuovo concetto di abito da sposa: un abito sensuale, sexy, che può essere riutilizzato in altri contesti. Siamo lontani anni luce dalle prime foto di questo articolo, dove la sposa era quasi “imbalsamata” tra tulle e merletti. La sposa di oggi si muove sensuale e sinuosa in abiti stretti che lasciano intravedere non pochi centimetri di pelle.

Federico Lombardo Fotografo

Il nostro viaggio nel tempo si conclude qui: è ora di chiudere il baule dei ricordi ed iniziare a scoprire le tendenze per il prossimo anno e a “costruire” il vostro grande giorno!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni