Caro papà, voglio dirti che…

Ogni persona è diversa e ogni padre segue un percorso diverso, pur proteggendo il suo bambino, cioè è tutto il suo mondo. Oggi è la festa del papà, uno di quei giorni unici per cui quando eravamo piccoli, abbiamo ritagliato, abbiamo dipinto e scritto storie con un unico scopo: vedere il nostro papà sorridere; e dopo tutti questi anni, come possiamo celebrarlo meglio se non ricordando tutti i momenti in cui il padre è stato il nostro eroe?

Foto vía Shutterstock: Rawpixel.com

Il primo contatto

Tua madre è molto stanca. Dopo un parto faticoso, ha solo bisogno di riposare e di staccare per qualche ora. E sei lì, che che fissi tuo padre, lui ti fissa e non sa bene cosa fare con te. Siete soli. Questo è il momento il primo momento in cui si sente davvero responsabile per te.

Davanti al tuo pianto ininterrotto ti prende in braccio come può. A differenza della mamma, che ha una propensione naturale a muoversi con un bambino appena nato, i padri hanno bisogno di imparare a partire da quel momento, tra l’odore di candeggina dell’ospedale e le stanze asettiche. In quel preciso istante in cui ti prende in braccio cerca di calmarti, contento, ti afferra il pollice, con la sua mano grande tanto quanto te. Questo è uno dei momenti più importanti nella vita di un padre, che a partire da allora sarà sempre a fianco a te.

Foto vía Shutterstock: emin kuliyev

Primo giorno di scuola

Come è difficile il primo giorno di scuola: i bambini che non conosci, i primi obblighi, la paura di quello che ti aspetta … ma lui è lì con te, prima che la campana suoni. Gli stringi forte la mano quasi a lasciargli dei segni. Anche se non indossa il mantello, è un supereroe che non ha sofferto la presa, ma ha sentito la vostra preoccupazione: “Non ti preoccupare, la scuola ti piacerà, tu sei speciale e tutti se ne accorgeranno; è un giorno molto importante, vedrai che andrà tutto bene ” dice, ed è vero. Il suo super potere è proprio quello di infonderti positività e farti sentire protetto.

Foto vía Shutterstock: noBorders – Brayden Howie

La prima bicicletta

Una curva complicata, un brusca virata e boom! Hai fatto proprio una bella caduta: i tuoi gomiti e le tue ginocchia sono ferite e la bicicletta non sta messa meglio! Tuo papà che è un esperto aggiusta-tutto è già pronto con i suoi attrezzi, ti rialza e ti affida alle cure di tua madre che con disinfettante e cerotti è pronta a prendersi cura di te mentre lui aggiusta la tua amata bicicletta e te la restituisce pronta per la prossima caduta!

Foto vía Shutterstock: NadyaEugene

Un compito in classe, un esame o un duro lavoro

Tua madre, che ti aiuta sempre con i tuoi compiti a casa, oggi però è occupata. Tu però hai proprio bisogno di qualcuno che ti aiuti a risolvere quel maledetto problema di matematica; per fortuna, tuo padre, che è appena rientrato dal lavoro, è lì per aiutarti ad affrontare la situazione. Sempre quando ne avrai bisogno sarà lì per aiutarti ad imparare la lezione di storia o ad incoraggiarti a scrivere un bel tema,ti sembrerà come se lui disponga di tutto il sapere del mondo, e questo ti infonderà talmente tanta sicurezza che non avrai paura di nessun interrogazione!

Foto vía Shutterstock: Jack Frog

Il primo discorso serio

Arrivano i fatidici 15 anni; la comparsa dell’acne sul volto, il tuo corpo che cambia di giorno in giorno e la tua autostima che oscilla tra alti e bassi, per questo il tuo umore è volubile e diverso ora dopo ora e la ribellione nei confronti dei tuoi genitori si alimenta come un fuoco. E proprio perché le liti sono più frequenti, tuo padre sente il bisogno di parlare con te: vuole lasciarti una certa libertà di scelta, ma farti capire che alcune delle tue amicizie non promettono bene, vuole darti dei consigli per gestire i tuoi rapporti sociali dato che ne sa più di te; un buon papà vuole solo renderti la vita più semplice, insegnandoti ad usare la ragione e il buon senso ed evitare che tu ripeta i suoi stessi errori di gioventù. Sono discorsi che non dimenticherai mai, che tu lo voglia o no.

Foto vía Shutterstock: Potstock

Scelte di vita

Tua madre ti ha sempre considerato perfetto ed è sempre stata comprensiva ed empatica. Per questo quando decidi di non frequentare l’università oppure scegli una determinata facoltà invece di un’altra tuo padre è quello che si immischierà di più nelle tue decisioni. Per quanto possa essere fastidioso, si sta comportando da vero padre che offre i suoi preziosi consigli senza sottovalutare le tue opinioni. Alla fine, tuo padre riesce a capire che il tuo unico scopo è la felicità e che solo tu sai come ottenerla. “Mi fido di te“, dice con un tono non proprio convinto, ma tu respiri e speri che tutto vada per il meglio; solo col tempo capirai che i suoi consigli non erano altro che una forma d’amore e spesso ti ritrovi a dire “Se solo lo avessi ascoltato!”.

Foto vía Shutterstock: XiXinXing

Il tuo matrimonio

Il supereroe che hai visto in televisione è lì accanto a te, preparandosi al tuo matrimonio! L’abito che indossa gli sta a pennello, un moderno James Bond in pensione che mantiene tutto il suo fascino. Ti prende la mano e camminate insieme, verso il tuo nuovo domani dove lui ti sarà sempre e comunque accanto.

Foto vía Shutterstock: The Creative Shot

Gli anni passano e i ruoli cambiano e si evolvono; non per questo i ricordi svaniscono e in alcune occasioni ci fanno tornare bambini come nel giorno della festa del papà!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni