IT Login
IT

Arriva il Bonus matrimonio 2016, quando sposarsi conviene!

Si aggiunge anche questa alle 50 buone ragioni per sposarsi subito! Il bonus matrimonio è un assegno che viene concesso dall’INPS in occasione del congedo matrimoniale. Non si tratta dei soliti fantomatici 25.000 euro (una bufala dell’internet) bensì di un vero aiuto alle famiglie neonate. Chi ne ha diritto? Come e quando chiederlo? A quanto ammonta il bonus? Ecco le risposte a tutte le vostre domande.

Studio Fotografico SantoniScopri di più su “Studio Fotografico Santoni”
Studio Fotografico Santoni

1. Chi

Ne hanno diritto operai, apprendisti, lavoratori a domicilio, marittimi di bassa forza dipendenti da aziende industriali, artigiane, cooperative, che si sposano con rito civile o concordato (cioè la cerimonia religiosa trascritta e quindi riconosciuta dallo Stato) entro dicembre 2016. Spetta anche a chi è momentaneamente disoccupato, ma ha prestato, per almeno 15 giorni, la propria opera alle dipendenze di queste aziende nei 90 giorni precedenti il matrimonio.

Photosmile di Di Salvo RosalindaScopri di più su “Photosmile di Di Salvo Rosalinda”
Photosmile di Di Salvo Rosalinda

2. Come e quando

La domanda va presentata al termine del congedo e non oltre i 30 giorni dalla data delle nozze, allegando il certificato di matrimonio o stato di famiglia attraverso il portale dell’INPS nell’area riservata ‘Invio OnLine di Domande di prestazioni a Sostegno del reddito’, accessibile con PIN personale e in alternativa attraverso ContactCenter o patronati.

Sabrina Massari Wedding & EventsScopri di più su “Sabrina Massari Wedding & Events”
Sabrina Massari Wedding & Events

3. Quanto

Dipende dalla categoria di appartenenza del lavoratore: operai e  apprendisti hanno diritto a 7 giorni di retribuzione; i lavoratori a domicilio a 7 giornate di guadagno medio giornaliero; i marittimi hanno diritto a 8 giornate di salario medio giornaliero mentre ai part-timers verticali spettano i giorni di retribuzione che coincidono con quelli previsti dal contratto per lo svolgimento dell’attività lavorativa. A tutti viene detratta la percentuale a carico del lavoratore, pari generalmente al 5,54%. Il pagamento viene effettuato direttamente dal datore di lavoro oppure dall’INPS per i non occupati.

Sonia Ursini Photographer groupScopri di più su “Sonia Ursini Photographer group”
Sonia Ursini Photographer group

Per ogni altro dubbio vi suggeriamo di consultare il sito dell’INPS, per i dubbi prematrimoniali invece abbiamo altri 7 utilissimi consigli!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni