IT Login
IT

Amore a prima vista: venghino siori e siore… ecco i Brolli!

E niente, fatto sta che un paio di settimane fa mi trovavo all’Unconventional Happening di Alessandria, e mentre mi aggiravo tra i vari stand e curiosavo nei workshop altrui in attesa di impartire il mio sul SEO e sulle Digital PR, degustando qualche manicaretto della cuoca a domicilio LaCatering.it e di Pepite per tutti, Valeria di La petite coco esordiva con un ‘Nooo ma Simo hai visto il blog dei Brolli?? Li adoro!’. Tempo 5 minuti stavo già smanettando con l’aifòn alla ricerca di questa coppia di Piacenza alla prese con l’organizzazione del suo matrimonio. Mi trovo così di fronte ad un diario di viaggio ironico ed irriverente, che documenta tutto ciò che sta accadendo a Brolla e Brollo durante l’organizzazione delle loro nozze: dall’abito bianco alle bomboniere, dalla scelta della location al menu. ‘Un racconto sopra le righe – dichiarano all’unisono nel loro blog - che si scosta da ciò che siamo abituati a pensare nei confronti del matrimonio, e che non vede i preparativi delle nozze come un romanzo rosa, ma più come un noir, o forse un horror’.

Foto via Brolli Sposi - Facebook

Ebbene, dopo avervi proposto il real wedding a sorpresa di una coppia di amici di Lodi che, zitti zitti cacchi cacchi, hanno organizzato un matrimonio fai da te alle Canarie, potevo forse non braccare i Brolli per un’intervista esclusiva? A loro la parola!

*

1. Per iniziare, i classici dubbi dell’umanità: chi sono i Brolli? Da dove vengono? Ma soprattutto, dove vanno?

Toh, proprio le stesse domande del l’orale della maturità… Non so, forse c’entrava un certo Nietzche, ma noi abbiamo risposto così: va beh, ciao, noi siamo i Brolli e se li siamo è perché Martino, il nostro Cupido e barista di fiducia, ha fatto in modo che ci innamorassimo. Noi veniamo (e del resto ci siamo ancora) da Piacenza, ridente cittadina emiliana le cui splendide colline faranno da sfondo al matrimonio più atteso dell’anno (più atteso dalle nostre madri, beninteso!) e noi siamo molto contenti. Dove andremo? Boh, forse bisogna chiederlo a Nietzche.

2. Come hanno reagito i vostri cari alla notizia che vi sareste sposati?

Nei modi più disparati: tra fratelli che chiedono se Brolla è incinta e amiche in lacrime, tra padri che stappano bottiglie di ottimo vino e amici interessati solo all’addio al celibato. La notizia del nostro matrimonio ha scombussolato gli equilibri delle persone intorno a noi, le reazioni più o meno strambe e inaspettate, sono state tutte il simbolo della voglia di festeggiare il nostro amore con noi. Amici: vi amiamo.

Foto via Brolli Sposi - Facebook

3. Se ora lo sceicco più ricco del mondo staccasse un assegno a 45 zeri e vi dicesse ‘Tò Brolli, usate l’assegno per il vostro matrimonio come meglio credete’, cosa fareste?

Signor Sceicco, senta, il suo assegno se lo può tenere, i suoi sporchi soldi non li accetto, non siamo qua a chiedere l’elemosina. Va beh, se proprio insiste, allora ok. Posto che per noi il giorno del matrimonio è sì importante ma non fondamentale, alla fine Sì lo dici per tutta la vita, non solo per la durata di un aperitivo. Per questo motivo spendere follie per un mazzo di fiori o la fontana di cioccolato ci sembra un po’ superficiale. Così tutti i tuoi soldi li spenderemmo per bomboniere solidali. Va beh, dai, se proprio ti avanzano vorremmo mangiare un paio di ostriche all’aperitivo e sentire suonare per noi Max Pezzali feat Gabry Ponte. Grazie eh, signor Sceicco, ti lasceremo una fetta di torta.

Foto via Brolli Sposi - Facebook

4. Che tipo di fornitori state coinvolgendo per l’organizzazione del vostro matrimonio?

Giusto una premessa, essendo di gusti un tantino difficili non è sempre molto semplice trovare qualcuno che comprenda appieno il nostro spirito. I fornitori lì stiamo andando a cercare con il lanternino, non senza una fatica boia, tant’è che di fornitori ne abbiamo scelti ben pochi per ora, ma li troveremo e il nostro matrimonio sarà lo specchio perfetto dei Brolli. Forse.

5. E riguardo alla lista, che tipo di regali vorreste ricevere e come? Sapete vero (siparietto musicale) che con Zankyou potete creare una lista virtuale composta da idee regalo a cui ognuno partecipa in modo tale da ricevre i verdoni sul vostro conto, da spendere come volete senza limiti?

Per la lista nozze stiamo programmando una luna di miele fichissima on the road. Creare una lista con Zankyou rimane comunque un’ottima occasione, anche perché abbiamo sentito di coppie che hanno ricevuto 4 posacenere d’argento dal peso di 3 kg l’uno tutti uguali. E loro non fumano. Il discorso di spendere senza limiti ci è piaciuto molto: ma anche i regali sono senza limiti?

*

Ringraziamo los Brollos per il loro tempo ed approfittiamo dell’ultima domanda per chiarire il dubbio a tutti coloro che temono di ricevere splendidi portacornici d’argento: che lo vogliate o no, i vostri invitati vorranno farvi un regalo. Perché non semplificare loro la vita evitandogli inutili andirivieni nei negozi di set per il bagno alla ricerca del regalo perfetto (leggasi, nella migliore delle ipotesi, salviette e accappatoio coordinati, magari in nuance raccapriccianti)? Molto meglio condividere con tutti loro tramite un comodo sito web gratuito le idee virtuali a cui ciascuno parteciperà versando un libero contributo. Contenti loro, che potranno effettuare comodi pagamenti da casa, e contenti voi, che riceverete somme di denaro sul conto da spendere come, quando, dove e se vorrete. Mica male, no?

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni