IT Login
IT

5 cose che avresti fatto meglio a chiedere al tuo fotografo di matrimonio…

Come sapete, la nostra preoccupazione principale è che il giorno del vostro matrimonio sia davvero tutto perfetto. Per questo vi proponiamo solo i migliori fornitori di nozze d’Italia, che potrete contattare senza impegno nella nostra directory, e conoscere grazie ai loro consigli elargiti in esclusiva per il nostro Magazine.

ZingOne At The WeddingScopri di più su “ZingOne At The Wedding”
ZingOne At The Wedding

Dopo aver insistito sull’importanza della scelta del fotografo di nozze, oggi abbiamo pensato di dare la parola a un vero esperto del settore. Scopriamo quali sono le 5 cose da chiedere al vostro fotografo secondo Alessandro Zingone, Wedding photographer specializzato in servizi fotografici di matrimonio in tutta Italia ed all’estero.

1. Chi farà le foto del mio matrimonio?

Una delle situazioni più spiacevoli? Nel Big Day trovarsi di fronte ad una persona nuova e non alla stessa che avete conosciuto, scelto e contrattato mesi addietro.

ZingOne At The WeddingScopri di più su “ZingOne At The Wedding”
ZingOne At The Wedding

Chissà a quante spose è già capitato di ritirare i provini nello studio del fotografo al quale si è affidato il compito di documentare il matrimonio con il dubbio che non fosse la stessa persona che si è presentato nel fatidico giorno. Accade spesso, non sempre, ma comunque troppo: alcuni studi hanno una struttura in grado di abbassare il costo al cliente perché si servono di collaboratori o impiegati. Per questo, ricordatevi di chiedere sempre di prendere visione del portfolio e di conoscere la persona che verrà fisicamente a scattare le foto quel giorno.

Il fotografo col quale ho parlato ed il fotografo che è venuto al matrimonio. The twins – Foto via YouTube

2. Perché non vedo la foto di zia Abigalia?

“Zia Abigalia è una donna magnifica, una vita di impegni concreti svolti infaticabilmente senza aver fatto mai mancare nulla in famiglia…”: ecco, se tutto questo lo aveste raccontato a priori al fotografo, ora non stareste a preoccuparvi del fatto che la zia non appaia neppure in uno scatto. Per quanto feeling si possa instaurare con il vostro fotografo, non possiamo pretendere ed esigere che ci legga nella mente e soddisfi ogni nostro desiderio inespresso. Il fotografo non conosce la zia, ma lei riconosce benissimo il fotografo dal cui obiettivo magari ha preferito scappare, per riapparire solo al taglio della torta. Per evitare situazioni spiacevoli ed ahimè irrimediabili, meglio stilare una lista di invitati che non possono mancare nel vostro album nuziale, e facilitarla al vostro wedding reporter.

Zingone at the weddingScopri di più su “ Zingone at the wedding”
Una rara immagine della zia Abigalia – Foto: ZingOne at the wedding

3. Durante il ricevimento dovrete mangiare anche voi?

“Beh, per quale altro motivo avremmo dovuto intraprendere questa carriera se non per i buffet?” potrebbero rispondere alcuni. In effetti bisogna sempre sapere prima per organizzarsi con chi di dovere da quante persone è composto lo staff che necessitano di un posto ad un tavolo. Di solito il catering propone uno sconto di circa il 50% per questo servizio, alcuni operatori preferiscono non avere neanche tutta la cena servita, e qualora non si volesse optare per un tavolo dedicato l’alternativa più saggia rimane quella di rinunciare ad un’ora di foto per lasciare ai fotografi la possibilità di ristorarsi.

“Il signor fotografo gradisce una mentina?”. Tratto da Monty Phyton, foto via YouTube

4. Voi fotografi vi presenterete in t-shirt?

Alcuni sposi potrebbero argomentare di aver visto al matrimonio di amici, il fotografo in t-shirt: purtroppo capita che alcuni non rispettino i luoghi, e vestano in modo poco appropriato, incuranti della circostanza, con scusa che devono sentirsi comodi. Per evitare situazioni scomode, sentitevi liberi di specificare al vostro fotografo che ci tenete che tutti siano eleganti tanto da sembrare invitati: un vero professionista sa cammuffarsi da ospite è un’ottima scusa per avere foto con prospettive migliori, poiché potrà intrufolarsi senza dare nell’occhio!

ZingOne At The WeddingScopri di più su “ZingOne At The Wedding”
ZingOne At The Wedding

5. Qual è lo stile con cui realizzerai le fotografie?

Questo è un aspetto davvero molto importante: alcuni studi, pur di accaparrarsi il lavoro, sondano i gusti degli sposi durante un primo colloquio ed affermano di avere lo stile che i clienti preferirebbero. Attenzione! Una foto è in posa o naturale, sono due diversi approcci stilistici ognuno con pro e contro. La foto in posa è formale con uno studio della luce più meticoloso ma spesso è più onerosa in termini di tempo da realizzare, mentre la foto spontanea non ha una regia, potrebbe sembrare più sporca ma è vera e non le si deve dedicare molto tempo per ottenerla.

ZingOne At The WeddingScopri di più su “ZingOne At The Wedding”
ZingOne At The Wedding

Fondamentale definire qual è lo stile che più vi rispecchia e comprendere se il professionista che avete di fronte sia in grado o meno di cogliere questo mood.

Ringraziamo Alessandro Zingone di ZingOne At The Wedding per i suoi preziosi consigli e se questo vademecum vi è risultato utile, non perdetevi il nostro speciale sulle 20 cose che tutte le spose dimenticano… non potrete credere alle vostre orecchie!

Aziende che ti possono interessare

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni