IT Login
IT

10 grandi classici da leggere assolutamente quest’estate

È arrivata l’estate! Nella valigia quest’anno, oltre a un bikini ultimo grido, pareo e infradito, non dimenticate di infilare un po’ di cultura, di svago e i grandi classici. Se state per sposarvi e state per partire verso una delle mete più gettonate in luna di miele, perdetevi tra le onde di mari lontani e tra le pagine più appassionanti della letteratura! Non di sola tintarella e parole crociate vive la sposa d’estate’, dice un meno noto proverbio, e il modo migliore per metterlo in pratica, occupando anche poco spazio nel trolley, è scegliere uno di questo libri appassionanti che vi faranno compagnia sotto l’ombrellone: 10 grandi classici da leggere assolutamente!  

Foto via Shutterstock: Arnon Thongkonghan

1. Orgoglio e pregiudizio (Jane Austen, 1813)

I protagonisti principali di questo romanzo sono due ed incarnano l’orgoglio di classe del Signor Darcy e il pregiudizio di Elizabeth Bennet nei suoi confronti. In realtà l’autrice in quest’opera mette in ridicolo la borghesia (alta, media e piccola) del suo tempo e le lotte di classe, creando situazioni al limite del comico e del grottesco. Muove una critica, anche poco velata, all’arrivismo sociale e all’interesse economico che governava le scelte amorose, fin dalle prime righe: ‘è verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie’.

Orgoglio e pregiudizio (Jane Austen, 1813)

2. Cime tempestose (Emily Bronte, 1847)

L’unico romanzo mai pubblicato di quest’autrice, un classico della letteratura inglese poco apprezzato ai suoi tempi. Racconta una storia d’amore, tormentata dalla forza distruttiva della gelosia e della vendetta. È ambientato su un’alta e ventosa collina dello Yorkshire, da cui il romanzo prende il nome. 

Cime tempestose (Emily Bronte, 1847)

3. L’educazione sentimentale  (Gustave Flaubert, 1869)

Più che un romanzo è una storia morale che narra i costumi parigini di quei tempi. Il racconto inizia con un colpo di fulmine: Frederic Moreau, uno studente liceale diciottenne, si innamora perdutamente di una donna sposata, incontrata sul battello verso casa, la Signora Arnoux. Quest’amore segnerà il giovane per sempre senza concretizzarsi mai, a causa degli impegni di lei e della sua morale; la storia con Madame Arnoux rimane platonica e lo accompagna in tutta la sua vita sentimentale, segnandola profondamente.

L’educazione sentimentale (Gustave Flaubert, 1869)

4. Il giro del mondo in ottanta giorni (Jules Verne, 1873)

Lo stile letterario di questo libro è talmente semplice e piacevole che sembra un racconto per ragazzi. Narra il viaggio di un ricco e affascinante londinese, Phileas Fogg e del suo interessante entourage per un’avventura nata da una scommessa: compiere il giro del mondo in 80 giorni! È un’ottimo modo per farsi trasportare lontanissimo, anche nel tempo visto che tutto ha luogo in un periodo storico in cui non esistono cellulari, social network e nemmeno aerei!

Il giro del mondo in ottanta giorni (Jules Verne, 1873)

5. Il grande Gatsby (Francis Scott Fitzgerald, 1925)

Probabilmente tutti avete visto il film, ma se non avete mai letto il libro non potete perdervi questo capolavoro della narrativa americana. ‘Il grande Gatsby’ è praticamente il manifesto degli Stati Uniti negli anni ’20, uno spaccato dell’età del jazz e del sogno americano, che contiene il ritratto del self made man (Jay Gatsby appunto) con tutti i suoi sogni e le contraddizioni. Vi innamorerete delle atmosfere lussuose, dei ‘ruggenti anni 20′ e forse anche del misterioso protagonista.

Il grande Gatsby (Francis Scott Fitzgerald, 1925)

6. Fiesta: Il sole sorgerà ancora (Ernest Hemingway, 1926)

Premio Nobel per la letteratura, se avete già letto il suo libro più noto (‘Il vecchio e il mare’) vi consiglio di provare questo, il primo dei suoi romanzi e di lasciarvi trasportare nelle atmosfere spagnole più tradizionali da questo scrittore che è stato soprattutto un avventuriero. Fiesta è una sorta di diario autobiografico nel quale Hemingway descrive le avventure di un gruppo molto atipico di viaggiatori, durante la Fiesta di San Fermín a Pamplona. Una prosa asciutta e forte dal sapore agrodolce.

Fiesta: Il sole sorgerà ancora (Ernest Hemingway, 1926)

7. Lolita (Vladimir Nabokov, 1955)

Un libro che ha fatto scalpore e che continua ad essere scandaloso anche ai giorni nostri. Narra della passione incontrollabile di un professore di letteratura per una dodicenne soprannominata Lolita, nome che entra a far parte del linguaggio comune dopo questo romanzo. Al di là dei contenuti, che parlano effettivamente di un rapporto perverso, questo testo è famoso per la prosa perfetta e molto sofisticata. Nabokov racconto con tale trasporto le passioni di Humbert da far immedesimare il lettore, che giunge a provarne compassione e ad assolverlo dal peccato dell’età.

Lolita (Vladimir Nabokov, 1955)

8. Cent’anni di solitudine (Gabriel García Márquez, 1967)

Capolavoro dello scrittore colombiano, Premio Nobel per la letteratura nel 1982. È una saga famigliare intrisa di magia e mistero, nonché di romanticismo e passione estrema, nello stile letterario che ha reso famoso García Márquez: ambientata a Macondo, un paese immaginario della Colombia, racconta la storia di sei generazioni della famiglia Buendía e del suo capostipite José Arcadio con la tecnica del cosiddetto ‘realismo magico’ che mescola esoterismo e realtà. Anche il confine tra la vita e la morte è poco nitido, personaggi e tempo spesso si sovrappongono trasportando il lettore in un mondo che va molto al di là delle pagine sfogliate.

Cent’anni di solitudine (Gabriel García Márquez, 1967)

9. Donne (Charles Bukowski, 1978)

È uno dei romanzi meno noti di quest’autore, se non avete mai letto Bukowski vi consiglio di iniziare da qui: un’interessante fotografia del mondo femminile visto attraverso gli occhi di un inguaribile romantico, che però ha un’altra grande passione, il vino! In questo libro troverete la celebre frase: Se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare; se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare; e se non succede niente si beve per far succedere qualcosa’

Donne (Charles Bukowski, 1978)

10. Terra! (Stefano Benni, 1983)

Stefano Benni è uno tra gli autori italiani più noti dei nostri tempi: scrittore, giornalista, poeta e umorista; tutti i suoi testi sono caratterizzati da una meravigliosa e romantica comicità a tratti dolce e a tratti irriverente che sa parlare di amore, di calcio, di vita e di morte con la stesa forza. Il primo dei suoi romanzi, certamente meno noto di ‘Bar Sport’ (da aggiungere assolutamente a questa lista se non l’avete mai letto!) è ‘Terra!’: un romanzo fantasy e comico che parla de controverso rapporto tra uomo e natura. Ambientato in un futuro immaginario (nel 2156) con un pianeta quasi distrutto da quattro guerre mondiali e dai cambiamenti climatici, traccia una parodia delle forze politiche e dei personaggi che popolano la Terra, ancora attualissima nonostante i 30 anni passati dalla pubblicazione.

Terra! (Stefano Benni, 1983)

Vale la pena fare spazio tra bikini, trikini e tankini nella valigia per almeno uno di questi 10 libri, che tra l’altro sono perfetti nella borsa di paglia per il mare!

Foto via Shutterstock: ragazza che legge su un albero.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Maggiori informazioni

Lascia un commento

Crea un fantastico sito web gratuito per il tuo matrimonio in soli due click

100% personalizzabile con centinaia di grafiche tra cui scegliere Vedere altre grafiche >

Lavori nel settore matrimoni?
Se hai un'azienda o sei un professionista del settore wedding, Zankyou ti dà l'opportunità di far conoscere la tua attività a migliaia di coppie che scelgono noi per organizzare il loro matrimonio in più di 19 Paesi Maggiori informazioni